Trova la migliore carta di credito o prepagata on line

Carta di credito o prepagata. Cosa conviene in vacanza?

Per evitare di portare troppi contanti con sè molti scelgono di utilizzare anche in vacanza carte di credito o prepagate. Quali convengono maggiormente?

Paolo Sansone ci spiega tutti i pro e i contro di carte e prepagate

Ci avviciniamo alle vacanze e allora per non portare troppi contanti tentiamo di capire che risoluzioni esistono.Affrontiamo questo argomento in compagna di Paolo Sansone esperto di supermoney.eu il sito di confronti. Buongiorno
Che soluzioni ci sono per le vacanze per non voltarsi troppi contanti dietro?


Prima di tutto vorrei raccontare una soluzione non molto conosciuta nel nostro paese ma è un retaggio che esiste da tanto tempo e ancora si può utilizzare che è il traveller checks. Una sorta di assegno che ci viene rilasciato dal nostro istituto bancario, dove possiamo andare a depositare una somma. Potremo poi prelevare la stessa somma in valuta locale nel paese di destinazione ovviamente se convenzionato con il nostro istituto. Questo ci consente di spostare una certa somma di denaro e contiene un po' il costo del tasso di cambio, perché tra banca e banca, e non andiamo a pagare il tasso di cambio più elevato che tipicamente troviamo negli sportelli.


Ha un costo?


Ha un costo contenuto come strumento più il costo del cambio, ma quello che c'è sempre.
Strumenti tradizionali invece per un utilizzo più normale della liquidità in vacanza sono appunto le carte di credito le carte prepagate. 


Queste sono ben più diffuse. Per evitare il tasso di cambio è possibile direttamente prelevare con il bancomat all'estero?


In questo caso un piccolo margine sul tasso di cambio perchè non è aggiornato giorno per giorno ma oscilla entro un certo limite. Paghiamo sempre di più del tasso di cambio che vediamo al telegiornale ma questo avviene sempre.Il bancomat è la maniera più semplice per contenere questo costo, è ancora più semplice se facciamo direttamente i pagamenti con le nostre carte perché non si sono neanche le commissioni di prelievo. 


Questo se preleviamo una valuta diversa dall'euro ma se si preleva soldi in Francia Germania?


Vale il principio del circuito internazionale, per cui vale la stessa commissione che in molti casi troviamo anche in Italia se prelevimo da un altro sportello.


Quindi un euro e 81 ma non ci sono commissioni sulla moneta che viene preleuroa. Le commissioni magari possono valere per una valuta estera. Parliamo dunque di carta prepagata e carta di credito quale meglio delle due? 


Dipende dal tipo di viaggio che dobbiamo fare. La carta prepagata ci consente di avere più controllo sulle spese che stiamo facendo ed evita sorprese al nostro rientro, ma ovviamente non ci permette di spendere più liquidità di quella che abbiamo caricato prima di partire. Oltre a questo ha il limitecchr non può essere utilizzata in molti casi come per esempio il momento in cui ci viene richiesta presso l'hotel o per il noleggio di un'autovettura. In quel caso è necessaria una carta di credito collegata al nostro conto corrente.


C'è un caso in cui conviene sempre la carta di credito? La miglior scelta.


Nei casi in cui è necessaria una sicurezza nel conto corrente da parte di chi deve ricevere un pagamento o una cauzione. Se avessimo una carta prepagata saremo costretti a versare una liquidità in contanti e sarebbe più difficoltoso perché dovremmo prelevarli. La carta di credito invece dà sicurezza a chi deve ricevere la cauzione. La carta di credito è una forma di garanzia quindi dipende dal tipo di viaggio che dobbiamo fare, se dobbiamo noleggiare una vettura o dobbiamo spostarci in diverse strutture ricettive la carta di credito è migliore.
Per la carta di credito dobbiamo stare molto attenti ai prelievi perché oltre al tasso di cambio prelevare contanti con la carta di credito applica una commissione percentuale rispetto alla somma del prelievo, quindi questo fa sì che il costo del prelievo diventi molto molto più elevato rispetto all' euro e 80 di cui si parlava prima per le altre carte, quindi attenzione al prelievo.

Il numero di telefono che di solito usiamo in Italia è valido anche all'estero per bloccare la carta di credito?


Esiste un numero verde che però non è possibile chiamare dall'estero, ma esistono numeri alternativi. Dobbiamo ricordarci di segnali nel telefonino. Stiamo attenti quando andiamo all'estero ai casi di clonazione, quindi facciamo attenzione anche a quello. Attiviamo sempre servizio di invio di sms quando viene effettuato una spesa così sappiamo sempre se vengono fatte delle spese.


Ricordatevi di portarvi dietro questo numero di telefono valido all'estero.supermoney.eu il sito di comparazione ed informazione sul mondo del risparmioPaolo Sansone ti ringrazio. Arrivederci