La carta di credito è diventata negli Stati Uniti un modo per identificare i propri clienti.

Le società che offrono la possibilità di richiedere una carta di credito sanno tutto dei loro clienti: sanno se si trasferiscono in un'altra città, sanno tutti gli acquisti effettuati ma anche l'ammontare del patrimonio.

Società come Visa hanno sviluppato dei modelli statistici molto sofisticati in grado di prevedere il comportamento di coloro che possiedono una carta di credito. Violazione della privacy o no, sta di fatto che tali società sono in grado di predire il futuro. Spesso capita che siano in grado si prevedere un divorzio, la rottura di un rapporto. Lo ha rivelato il Liberal Daily Beast nella sezione news del suo sito.

Il controllo sulla carta di credito viene fatto per un semplice motivo: le società vogliono sapere se i clienti pagheranno i conti alla fine del mese. Per esempio l'anno scorso American Express ha offerto ai propri clienti, considerati a rischio, 300 dollari per chiudere il proprio conto e per restituire la carta di credito.

Insomma le società corrono ai ripari, in un momento in cui l'economia americana va a rilento, i clienti insolventi sono davvero un problema, anche per società del livello di American Express e Visa.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e l'attivazione di un link di riferimento.