Se conosci un po' il mondo delle carte di credito, avrai certamente sentito parlare delle carte contactless. Si tratta di tessere di pagamento munite di un particolare chip e dotate di una tecnologia che permette di effettuare transazioni semplicemente avvicinandole a un POS abilitato. Ecco tutti i dettagli.

Come funziona un carta contactless?

Da diversi anni le carte di credito e i bancomat sono diventati ormai un oggetto da cui è difficile separarsi. Sebbene in Italia il contante è ancora visto come la forma di pagamento più utilizzato, i pagamenti tramite carte stanno avanzando a ritmo serrato. Assieme a tassi di utilizzo sempre maggiori, questi piccoli oggetti di plastica mutano nel tempo facendo proprie delle tecnologie che permettono di pagare ancora più facilmente.

La carta contactless è certamente una di queste: si tratta di una "normale" carta di credito o di debito che prevede l'utilizzo della tecnologia RFID (Radio Frequency Identification), ovvero una soluzione che permette di effettuare pagamenti semplicemente avvicinando la stessa ad un POS abilitato. Il vantaggio di questa soluzione è immediato: si elimina completamente la necessità di dover inserire manualmente la carta all'interno del POS e di dover digitare il PIN, ma solo entro un certo range di prezzo, sia chiaro.

Gli istituti finanziari hanno impostato il limite massimo di pagamento senza PIN a 25 euro. Questo significa che, se acquistate qualsiasi bene entro quel prezzo, non sarà necessario inserire il codice segreto della carta (PIN) al fine di convalidare la transazione. Diversamente, per tutti gli acquisti superiori a tale cifra, dovrai firmare lo scontrino (a transazione avvenuta) oppure digitare il codice PIN.

I vantaggi di questa soluzione sono quindi tutti derivanti da una maggiore semplicità di utilizzo della carta stessa. Stessa cosa per quanto riguarda anche la sicurezza delle carte contactless. In passato si è visto come del facile allarmismo è stato portato all'attenzione di chi utilizza questo genere di carte di credito, con particolare insistenza sul rischio di clonazione delle carte contactless. Come sottolineano importanti circuiti di pagamento internazionali, le carte di credito con tecnologia contactless offrono gli stessi livelli di sicurezza di una normale carta di credito.

Questo però non deve essere preso come un invito ad utilizzare la modalità di pagamento contactless a cuor leggero. Come per tutti i pagamenti, anche qui è richiesto un minimo di attenzione in più.

DA LEGGERE: Pagare con carta di credito: servono il Pin o altri codici?

Chi offre le carte di credito contactless?

La Mediolanum Card di Banca Mediolanum è una delle tante carte di credito pensate per sfruttare la tecnologia contactless attraverso il circuito di pagamento MasterCard. Tramite essa è possibile effettuare pagamenti semplicemente avvicinando la stessa ad un POS abilitato. Generalmente tutte le nuove carte di credito su circuito MasterCard e Visa dispongono della funzionalità contactless.

Essa è ben visibile dal piccolo logo stampato solitamente di fianco al chip; lo stesso logo è anche presente su tutti i POS convenzionati.