Se desideri avere una carta di credito conveniente e comoda da usare, potrai senza dubbio considerare i vantaggi offerti dalle carte ricaricabili con IBAN. Se ancora non conosci questa soluzione, in questo articolo troverai tutte le informazioni necessarie per scoprire come funzionano e quali sono i prodotti disponibili sul mercato in modo da scegliere quello più adatto alle tue necessità.

Come funzionano le carte ricaricabili con IBAN?

Le carte di credito ricaricabili sono certamente alcuni dei prodotti più utilizzati e apprezzati dai risparmiatori. Tra i clienti che decidono di adottare queste soluzioni rientrano senza dubbio gli utenti più giovani, da sempre alla ricerca di soluzioni estremamente pratiche, che possono garantire una maggiore libertà nella gestione del denaro e dei propri risparmi.

Le carte ricaricabili con IBAN combinano i vantaggi e le funzionalità offerti da una normale carta di credito standard con la grande libertà data dalla possibilità di ricaricare il credito tramite bonifici e altre tipologie di versamenti grazie al fatto di essere abbinate ad un codice IBAN. In questo modo è possibile sfruttare le carte ricaricabili con IBAN per farsi accreditare lo stipendio direttamente sulla carta, richiedere la domiciliazione delle utenze domestiche e pagare i bollettini.

DA LEGGERE: Come usare la PostePay per pagare su Internet e nei negozi?

Quali sono le soluzioni proposte dal mercato?

Sono molti gli istituti creditizi che mettono a disposizioni delle formule di questo genere. Difficile non citare Poste Italiane, divenuta estremamente popolare con la soluzione PostePay. La carta con iban in questione si chiama PostePay Evolution e rientra nel circuito MasterCard.

Tramite questa carta elettronica puoi fare acquisti nei negozi di tutto il mondo, sia nei punti di vista fisici che online, e presso gli esercenti che offrono supporto al circuito sopracitato. Queste carte sono dotate della tecnologia contactless, che offre la possibilità di pagare importi inferiori ai 25 euro poggiando semplicemente la carta sul Pos abilitato e senza dover strisciare la carta.

In questi casi non viene richiesto di digitare alcun PIN o di firmare la ricevuta. Ma questo vale solo per gli acquisti con un importo inferiore o uguale a 25 euro. Per ricaricare la carta basta recarsi in un qualsiasi ufficio postale. Inoltre potrai effettuare bonifici in vari modi: da un'altra PostePay, da una carta Postamat Maestro, tramite ATM Postamat, dal sito ufficiale delle Poste Italiane, dall'app mobile o da una ricevitoria Sisal.

Che Banca!, la banca online del Gruppo Mediobanca, mette a disposizione dei suoi clienti Conto Tascabile. I vantaggi della carta prepagata di Che Banca! sono molteplici: ti permette di ricaricare la carta fino ad un massimo di 50.000 euro, di effettuare prelievi (completamente gratuiti se in euro), fare bonifici, pagare MAV, RAV, F24, bollette e ricariche per cellulari, acquistare online o nei negozi in patria o all'estero e di accreditare lo stipendio o la pensione.

Sono inoltre previste delle funzioni di sicurezza aggiuntive, come la possibilità di ricevere un SMS e/o una email per ricordarti le tue spese e quanto denaro hai ancora a disposizione sulla tua carta. La soluzione di Che Banca! ha un canone mensile di 2 euro e ti permette di effettuare prelievi massimi di 500 euro al giorno e di 3.000 al mese.