Al giorno d'oggi esistono numerose carta di credito, ognuna sviluppata e pensata per diversi scopi. Visa Europe presenta VPay, una nuova carta di pagamento e prelievo da utilizzare anche in Europa e basata su tecnologia Chip&PIN.

Carta VPay: di cosa si tratta?

Le carte di credito sono ormai un oggetto di cui non si può fare più a meno. Dapprima vista con astio dai commercianti e dagli utenti comuni, abituati a gestire i pagamenti in contanti, le carte di credito sono ormai diventate un oggetto di uso comune. Di questo progressivo cambiamento delle modalità di pagamento se ne stanno rendendo conto anche le banche che, sempre più spesso, iniziano ad offrire delle nuove soluzioni.

Tra le nuove soluzioni di pagamento che hanno fatto il loro debutto nel nostro Paese e all'estero rientra proprio VPay proposta da uno dei principali attori di questo nuovo tipo di pagamento: Visa Europe. Anche questa si tratta di una "comunissima" carta di credito VPay si differenzia da tutte le altre perché si basa su un nuovo circuito di pagamento.

VPay quindi non fa solo riferimento ad una nuova carta di credito, ma anche ad un nuovo metodo di pagamento.

DA LEGGERE: Carte di credito più sicure: i codici cambiano ogni ora

VPay: scopri tutti dettagli

Ma cos'è quindi la nuova soluzione sviluppata da Visa Europe? Si è detto che non si basa sul sistema di pagamento Bancomat. La carta di credito è una carta di credito e di prelievo europeo interamente basata sulla tecnologia Chip&PIN. Ecco due informazioni molti importanti: prima di tutto si tratta di una carta di credito e di prelievo europea, ovvero utilizzabile senza alcun tipo di limite all'interno dei confini dell'Unione Europea. In seconda battuta è basata su una nuova tipologia di sicurezza digitale.

La tecnologia Chip&PIN non è altro che una combinazione tra un microcircuito ed un codice segreto. Si tratta di un nuovo livello di sicurezza per tutte le carte di pagamento, abbracciata da sempre più esercizi commerciali in Europa e nel resto del mondo. Infatti, secondo recenti studi di settore, tutti gli esercizi che supportano la tecnologia Chip&PIN hanno visto ridurre in maniera significativa le frodi legate alla clonazione della carta.

Trattandosi di un nuovo sistema di pagamento, sono evidentemente presenti alcune criticità che riguardano sia il titolare della carta sia gli esercizi commerciali. Il cliente può trovare qualche difficoltà nell'effettuare del pagamenti nei piccoli centri, dove il nuovo circuito di pagamento fa ancora fatica ad essere abbracciato da tutti gli esercizi commerciali.

Gli esercenti, invece, dovranno invece attrezzarsi per offrire questo nuovo servizio alla clientela. Visa Europe sottolinea che la carta di credito può essere rapidamente accettata da tutti i terminali EMV per carte di credito Chip&PIN. Pertanto non è prevista alcuna modifica tecnica all'apparato. Per non sbagliare conviene prestare attenzione ai vari adesivi esposti nei negozi, perché VPay dovrebbe essere presente.

In caso contrario, basterà semplicemente effettuare un aggiornamento software del proprio terminale EMV per carte di credito Chip&PIN.