Finalmente, anche in Italia l’uso del contante inizia a farsi da parte in favore in un maggiore utilizzo della carta di credito e altre forme di pagamento elettronico. In particolare, nel periodo compreso tra settembre 2015 e settembre 2016, gli acquisti effettuati con carta di credito sono aumentati dell’8%, mentre quelli con carta di debito (bancomat) del +12%.

Questo è quanto emerso da una recente indagine effettuata dall’Università Bocconi per Corriere Economia. Se è vero che la maggiore diffusione dei pagamenti virtuali è una buona notizia, sia in termini di praticità che di lotta all’evasione, parallelamente la ricerca ha evidenziato diversi tasti dolenti nel settore delle tessere di pagamento elettroniche.

Nel periodo oggetto d’esame, in particolare, è emerso che il canone annuo medio delle carte di credito è aumentato del 9% negli ultimi 5 mesi, passando da quota 32 euro a ben 35 euro l’anno. Una spesa che potrebbe sembrare assurdamente elevata, specie per chi usa poco la carta.

In quest’ottica, per risparmiare è quindi fondamentale orientarsi verso una carta di credito senza canone annuo. E’ vero, la scelta attualmente non è molta: a ben guardare, però, ci sono ancora banche che offrono prodotti molto vantaggiosi e con pochi costi.

In questo articolo ti vogliamo in particolare delle carte di credito a zero canone annuo di ING Direct e IW Bank che, anche in base a quanto rilevato dall’indagine di Corriere Economia, risultano essere le più convenienti del momento.

Migliori carte di credito senza canone annuale

Attualmente, i prodotti più convenienti in questo senso sono la Carta Visa Oro di ING Direct e la carta IW Credit di IW Bank. Entrambe infatti azzerano il canone annuale e non prevedono costi di emissione, questo a patto che vengano richieste online.

Carta Visa Oro di ING Direct

La carta di credito ING Direct può essere richiesta senza costi aggiuntivi da chi apre Conto Corrente Arancio o da chi ne è già titolare. Il plafond standard è di 1.500 euro, ma può essere aumentato previa approvazione della banca.

Come dicevamo, Carta Visa Oro non prevede un canone annuo o commissioni di rifornimento carburante. In più, ING Direct offre un servizio di SMS Alert gratuito, per tenere sotto controllo le spese effettuate in tempo reale.

Attenzione però ai prelievi di anticipo contante: a partire da aprile 2016 a ogni prelievo effettuato a uno sportello automatico con Carta Visa Oro sarà applicata una commissione pari al 4%, con un minimo di 3€ per ogni operazione. Queste condizioni valgono sia per l’Italia che per l’estero. In questo senso, ING Direct è risultata essere una delle banche più care, seguita solo dalla Monte dei Paschi.

DA LEGGERE: Acquistare voli con la carta di credito: attenzione ai costi extra

Carta IW Credit di IW Bank

IW Credit è la carta di credito IW Bank, disponibile sia su circuito MasterCard che Visa. Il plafond mensile va da un minimo di 1.600 ad un massimo di 5.000 euro, da stabilire in base alle esigenze del cliente e alla sua disponibilità economica.

Si tratta di una carta di credito senza canone annuo, ma in caso di mancato utilizzo dovrai farti carico di un piccolo supplemento pari a 2,50 euro l’anno.

IW Credit supporta anche la modalità revolving, che ti permette di restituire quanto speso in piccole rate. In questo caso verrà però applicato un tasso di interesse all’importo speso.

Anche per quanto riguarda l’anticipo contante IW Bank si conferma una delle banche più convenienti, con una commissione pari al 3%, per un valore minimo pari a 3 euro.