Se sei alla ricerca di una soluzione conveniente per gestire il tuo denaro potrai senza dubbio valutare Postepay, la carta ricaricabile prepagata di Poste Italiane. Utilizzarla è facilissimo, dovrai solo decidere l'importo da versare e poi ricaricarla, proprio come fai con il tuo cellulare. In questo modo avrai a disposizione un budget limitato e non correrai il rischio di sforarlo, se non fino alla prossima ricarica. A questo punto ti starai forse chiedendo quanti soldi si possono ricaricare sulla Postepay.

Per darti delle risposte precise e affidabili abbiamo deciso di rivolgerci agli esperti di SuperMoney, il comparatore di tariffe online, che ci hanno fornito tutte le informazioni utili e anche qualche prezioso suggerimento in merito alle diverse tipologie di carte Postepay. Ma vediamo subito i dettagli.

Da leggere: Si può usare la PostePay all'estero?

Esistono limiti di ricarica per la Postepay?

Chiariamo subito che Postepay prevede dei limiti di ricarica e prelievo sia giornalieri che mensili. Vediamo quindi quali sono i limiti previsti per le maggiori operazioni.

Per le ricariche il limite giornaliero è di 1.500 euro, ma ogni singola ricarica può essere al massimo di 500 euro; il limite massimo è di 3.000 euro fino ad un massimo è di 50.000 euro all'anno sul totale delle carte Postepay nominative intestate alla stessa persona. Se effettui una ricarica online – ovvero dai siti poste.it e postepay.it tramite servizio BancoPostaOnline e/o conto BancoPostaClick e/o con altra Postepay – potrai versare massimo 3.000 euro per operazione ed effettuare al massimo due ricariche nel corso della stessa giornata. Questo limite vale per le Postepay standard attivate dopo il 1 febbraio 2007, mentre per le carte attivate prima di quella data scende a 2.000.

Per i prelievi, il limite giornaliero è di 250 euro se prelievi presso gli sportelli automatici Postamat e degli altri istituti bancari. Se poi hai bisogno di una liquidità maggiore dovrai invece recarti presso un qualunque ufficio postale e lì potrai prelevare senza alcun limite. Per i pagamenti, l'unico limite sarà rappresentato dalla somma disponibile sulla carta. Ricorda che le operazioni di ricarica e prelievo prevedono dei costi.

Le ricariche costano 2 euro se effettuate presso tutti gli sportelli ATM Postamat; la commissione salirà invece a 3 euro se effettuate con carta di pagamento aderente al circuito internazionale Visa, Visa Electron, Vpay, MasterCard e Maestro. Per i prelievi è prevista una commissione di 1 euro se effettuati da ATM e POS Postamat, di 1,75 se effettuati presso sportelli automatici Visa e Visa Electron e di 5,00 se fatti presso sportelli Visa e Visa Electron di Paesi non euro. Per i pagamenti non è prevista alcuna commissione.

Ricarica PostePay: dove effettuare la ricarica PostePay

Ricaricare una carta PostePay è semplicissimo, vediamo insieme dove possiamo ricaricare con sicurezza e comodità la nostra carta Poste Pay.

Ufficio Postale

Atm PostaMat

Ricarica a Domicilio

Siti Poste Italiane

App PostePay

App Bancoposta

App PosteMobile

Ricevitorie Sisal

Tabaccherie Banca ITB

Conto Online BPM

Sul sito ufficiale di PostePay, postepay.poste.it, nella sezione dedicata a come ricaricare la Carta PostePay troverete tutto ma proprio tutto nel dettaglio.

Una carta Postepay adatta ad ogni tipo di esigenza

Oltre alla formula standard, esistono altre tipologie di carte Postepay. Ad esempio per responsabilizzare i più giovani nella gestione del denaro è stata creata la versione "junior", ovvero la Postepay Junior, rivolta esclusivamente a coloro che non hanno ancora compiuto 18 anni. Per questa carta sono previsti delle restrizioni di ricarica e prelievo maggiori, ad esempio la ricarica massima è di 1.000 euro con un prelievo giornaliero di 100 euro da ATM Postamat e bancario.

La "formula evoluta", ovvero Postepay Evolution, consente invece maggiori possibilità d'impiego perché ti consente di effettuare maggiori operazioni, come ad esempio ricevere e inviare bonifici. Inoltre potrai accreditare lo stipendio comunicando il codice iban al tuo datore di lavoro; effettuare acquisti in moltissimi punti vendita del mondo; pagare bollettini, modelli F24, ricariche telefoniche, domiciliare le utenze domestiche e pagare i pedaggi autostradali presso i caselli abilitati e consultare il saldo e la lista dei movimenti. E infine potrai prelevare non solo dagli sportelli automatici ATM Postamat e dagli uffici postali, ma anche dagli tutti gli sportelli bancari che espongono il logo MasterCard in Italia e nel mondo.

Dunque esistono diverse possibilità di scelta, devi solo trovare la formula più adatta alle tue esigenze.