Quando i figli iniziano a crescere e ad avere le proprie esigenze di spesa, magari lontano da casa, le carte prepagate posso diventare un alleato prezioso. Sono adatte anche ai minorenni e ai giovani che ancora non hanno aperto un conto corrente a proprio nome, perché possono essere ricaricate a distanza dai genitori. Una caratteristica, questa, che le rende particolarmente adatte ai giovani che, per motivi di studio o di svago, trascorrono un certo periodo lontano da casa e hanno bisogno di uno strumento semplice e pratico per far fronte alle proprie necessità economiche.

Inoltre, le carte prepagate sono un ottimo strumento di responsabilizzazione. Concordare con il proprio figlio un budget mensile di cui disporre in autonomia lo aiuterà a rendersi conto del valore delle cose e gli insegnerà a gestire meglio il denaro.

Il fatto che siano particolarmente adatte a giovani e giovanissimi non significa però che le prepagate non vadano bene anche per altre tipologie di utente. Le carte ricaricabili, ad esempio, sono perfette per chi preferisce utilizzare la carta di credito solo nei negozi fisici e vuole una maggiore sicurezza negli acquisti online.

DA LEGGERE: Carte prepagate sempre più diffuse: in Italia sono oltre 22 mln

I vantaggi quindi sono davvero tanti, ma anche in questo caso è importante scegliere il prodotto giusto in base alle proprie esigenze. Per darti un'idea di quello che offre il mercato di seguito ti segnaliamo le migliori carte prepagate per giovani e giovanissimi dell'estate 2016.

Carte prepagate per giovani: minorenni e studenti

Per i più giovani un'ottima soluzione è proprio la Carta dello Studente IoStudio che, oltre a garantire l'accesso a sconti e promozioni, nella nuova versione ha anche tutte le funzionalità di una prepagata PostePay. Viene distribuita agli studenti dalle segreterie scolastiche e può essere attivata tramite il Portale dello Studente, dove tra l'altro è possibile attivare la funzionalità di pagamento in modo completamente gratuito. Una volta attivata riceverai il Pin per posta entro 20 giorni, da utilizzare per effettuare pagamenti e prelievi. IoStudio permette di ricaricare fino a 2.500€/anno e di prelevare fino a 1.000€/anno.

Sempre per i minorenni, un altro prodotto valido è la Carta prepagata BNL dedicata ai ragazzi di età compresa tra i 12 e i 17 anni. La carta è dotata di un IBAN, per permettere a genitori e parenti di ricaricarla tramite bonifico, non necessariamente proveniente da un conto BNL. Il costo di emissione della carta è di 5€, mentre quello della prima ricarica è di 10€ e di 1€ per quelle successive. Il limite massimo della carta è di 1.500€.

Anche la carta Flash Visa payWave di Intesa San Paolo è adatta ai minorenni, ma anche agli studenti universitari che ancora non hanno un conto corrente. Può essere ricaricata fino a un massimo di 5.000€, ma solo presso le filiali e gli ATM delle banche del Gruppo Intesa Sanpaolo o online, grazie ai loro servizi di home banking, con costi che variano da 1 a2,50€ per ogni operazione. Il costo di emissione della carta è di 9,90€.

Per i più grandi abbiamo invece Genius Card di UniCredit, la carta prepagata con IBAN con canone azzerato per giovani fino a 30 anni. Essendo una carta-conto va benissimo per chi ha appena iniziato a lavorare e non vuole ancora aprire un conto corrente. Il costo di emissione è di 5€ e può essere ricaricata in contanti presso gli ATM evoluti UniCredit, tramite bonifico o in filiale, o ancora online con il servizio Banca Multicanale.