Uno dei prodotti con cui Poste Italiane era riuscita a imporsi in ambito bancario è stata senz'altro la carta prepagata Postepay, che per molti anni in Italia è stata il mezzo preferito per gli acquisti online. Ma, come tutti i buoni prodotti, arriva il momento di guardare avanti ed evolvere: ecco quindi Postepay Evolution.

Quali sono le caratteristiche di Postepay Evolution?

La principale novità di questa nuova prepagata riguarda il codice IBAN. Alla carta verrà infatti abbinato un codice esattamente come se fosse un conto corrente, permettendo così di usufruire di diversi nuovi servizi. Proprio come con un conto sarà possibile accreditare lo stipendio direttamente sulla Postepay e inviare o ricevere bonifici bancari da sportello postale, dal postepay.it e dall'app Postepay.

Sarà inoltre possibile acquistare nei negozi tramite circuito Mastercard, effettuare pagamenti negli uffici postali e sui siti delle poste, domiciliare le utenze domestiche e pagare il pedaggio autostradale. Per prelevare la carta è abilitata per tutti gli sportelli Postamat e tutti gli sportelli del circuito Mastercard in Italia e nel mondo.

Il saldo della carta e la lista dei movimenti sono visualizzabili sul sito postepay.it, agli sportelli Postamat, sull'app Postepay e in tutti gli uffici postali.

DA LEGGERE: IoStudio Postepay, la carta prepagata per gli studenti

Tutto molto bello, ma quanto mi costa?

L'emissione sarà gratuita fino alla fine del 2016, dal primo Gennaio 2017 costerà 5€. All'attivazione verranno chiesti 15€: 5€ di attivazione e 10€ che saranno subito caricati sulla carta. Diversamente dalla vecchia Postepay, la versione Evolution ha un canone annuo di 10€. La carta scadrà dopo 5 anni ma il rinnovo alla scadenza sarà gratuito, come gratuito è il blocco e la commissione per l'estinzione.

Non avrà commissione il prelievo dai Postamat, l'accredito dello stipendio o i pagamenti effettuati con la carta prepagata, mentre sarà gratis solo per tutto il 2016 la possibilità di effettuare miniricariche da massimo 25€ direttamente dall'app Postepay. Caricarla invece negli uffici postali, dai Postamat o dal sito utilizzando un'altra Postepay o il Banco Posta avrà sempre un costo di 1€ per ogni operazione. Pur non essendoci commissione sui pagamenti, prelevare da sportelli non Postamat costa 2€ se in Italia o in un paese EURO o 5€ se fuori dall'EURO. I bonifici in area EURO costeranno 1€ se effettuati online, 3.50€ se effettuati all'ufficio postale.

Quei piccoli particolari che fanno la differenza

Una grossa novità di Postepay Evolution è il limite di importo massimo sulla carta (il plafond) che è stato alzato fino a 30.000€, scelta obbligata dalla possibilità di accreditare lo stipendio o ricevere bonifici. Inoltre, la carte prepagata è contactless: può essere usata per pagamenti inferiori ai 25€ semplicemente appoggiandola sui POS abilitati senza bisogno di digitare il PIN o firmare la ricevuta. In più, usando Postepay Evolution si partecipa al programma di loyalty Sconti BancoPosta, che permette di accumulare sconti in automatico in 30.000 negozi convenzionati.

Pur essendo quindi un netto passo avanti di Poste Italiane che si è uniformata a quel mercato di carte prepagate con Iban o carte conto che era fiorito negli ultimi anni e che aveva reso la Postepay obsoleta, i costi associati all'utilizzo della carta non sono esattamente a buon mercato (soprattutto per quanto riguarda i bonifici) e non presenta proprio tutte le stesse caratteristiche che solitamente si incontrano in una carta conto, come ad esempio la possibilità di pagare i tributi.

Vantaggi Principali di Postepay Evolution

Postepay Evolution rappresenta una vera e propria evoluzione nel circuito delle carte di credito, ecco i principali vantaggi:

  • Con Postepay Evolution potrai accreditarti lo stipendio direttamente sulla carta, grazie all'IBAN

  • Disponi e ricevi bonifici

  • Puoi domiciliere le utenze in modo da pagare bollettini di qualsisi tipo con comodità e velocità