Come è noto a tutti MasterCard è tra i leader nel settore dei pagamento tramite carte di credito: proprio per consolidare la propria "supremazia" e per fare sempre maggior progressi in capo tecnologico, ha deciso di ampliare la propria offerta per le carte di credito intraprendendo una rivoluzione fondata sull'IoT, l'Internet of Things, la tecnooogia del futuro.

Il progetto coinvolge anche General Motors, Qualcomm e vari produttori di wearable, con lo scopo primario di abilitare alcuni oggetti della quotidianità ad effettuare pagamenti con le carte di credito del circuito Mastercard.

Carte di credito: gli oggetti wearable nel piano d'azione di Mastercard

Oltre ai pagamenti con smartphone e smartwatch, che esistono già da tempo, MasterCard, per scuotere il mercato dei pagamenti elettronici, ha l'obiettivo di trasformare degli oggetti comunemente indossabili in strumenti smart per i pagamenti: orologi, braccialetti, portachiavi, persino i gioielli sono nel progetto di MasterCard di abilitare i wearable alle transizioni bancarie affiancando le carte di credito e rendendo più semplice e diffuso il mercato dei pagamenti elettronici.

DA LEGGERE: Pagamenti in contanti: innalzato il tetto di utilizzo a 3.000 euro

MasterCard e i wearable: la tecnologia delle nuove "carte di credito" indossabili

Senza entrare troppo nello specifico, vi basti sapere che la tecnologia sviluppata da MasterCard è opera anche di Qualcomm e NXP, che hanno sviluppato i chipset Snapdragon e i sistemi di identificazione, mentre NFC, azienda produttrice di micro tecnologia qualificata per i pagamenti con carte di credito svilupperà la tecnologia di base.

Per quanto riguarda le altre partnership di cui MasterCard beneficerà per realizzare questo progetto, troviamo General Motors, che ah ideato un sistema di pagamento integrato nel telecomando dell'automobile, Nymi, che ha realizzato un braccialetto identificativo dell'utente, e Ringly, azienda che ha proposto anch'essa oggetti utili a identificare chi li indossa.

Se da un lato i pagamenti con carte di credito sono in aumento e, in alcuni paesi, specialmente del Nord Europa, i contanti non si usano quasi più, questa innovazione di MasterCard potrebbe rappresentare il colpo di grazia alla carta moneta, perché semplifica i processi di pagamento, e utilizza strumenti della quotidianità, con cui tutti hanno da sempre confidenza.
Vedremo se avrà la meglio l'IoT o l'abitudine dei consumatori.