L'e-commerce in Italia è in crescita: stando ai dati riportati nell'ultima indagine Netcomm sono aumentati del 22% gli acquisti effettuati sul web nel 2014. Lo shopping digitale consente di accedere a prezzi concorrenziali ed effettuare pagamenti in sicurezza direttamente da casa. Unico requisito per iniziare ad approfittare delle offerte delle piattaforme di e-commerce è disporre di una carta di pagamento. Mettendo le carte di credito più convenienti a confronto con le carte prepagate ciascuno può individuare il prodotto maggiormente in linea con le personali esigenze.

Frequentemente le banche offrono ai propri correntisti la possibilità di disporre di una carta senza costi aggiuntivi, in caso contrario ciascun consumatore può selezionare velocemente la soluzione ottimale informandosi su Visa e le carte del suo circuito, su Mastercard, su American Express e così via. Per comprendere meglio le dinamiche connesse allo shopping virtuale vediamo nel dettaglio i dati più rilevanti emersi dall'indagine Netcomm.

L'indagine Netcomm sull'e-commerce

Il rapporto Netcomm "Net Retail - Il ruolo del digitale negli acquisti degli italiani" rivela che sono 22,2 milioni gli italiani hanno effettuato almeno un acquisto sul web. Più nello specifico leggiamo che ben 16,4 milioni di utenti hanno fatto compere digitali negli ultimi 3 mesi, i rimanenti 11 milioni sono invece affezionati dell'e-commerce. Il rapporto è stato effettuato con il supporto di Human Highway, Banzai, Postecom e Qvc.

Transazioni per 200 milioni nel 2014

A sorprendere è il volume d'affari relativo alle spese digitali: nell'indagine Netcomm leggiamo che, negli ultimi tre mesi del 2014, sono aumentate notevolmente le transazioni sul web ed, in particolare, la loro frequenza. Ne consegue che le vendite online hanno fatto segnare un risultato di 200 milioni di transazioni nell'intero 2014.

Chi compra sul web?

Ma chi sono gli utenti che amano effettuare shopping su Internet? Secondo Netcomm il 57% degli acquirenti sarebbero uomini: tra questi la concentrazione di laureati è tre volte superiore alla media. Relativamente all'età prevalgono le compere digitali di coloro che hanno tra i 24 ed i 44 anni.

Cosa acquistare sul web?

Il 40% degli acquisti del quarto trimestre 2014 riguarda beni non materiali, mentre il 60% degli acquisti online è relativo a beni materiali. Tra questi prevalgono oggetti di arredamento, device elettronici, elettrodomestici.

Il rapporto tra prodotti e servizi è molto variabile durante l'anno e nella stagione estiva il peso dei servizi è maggiore, grazie al contributo della categoria di viaggi e turismo.

Lo shopping da mobile

Una menzione la meritano le App per smartphone e tablet che contribuiscono notevolmente ad incentivare lo shopping digitale. Tra i 16 milioni di acquirenti online degli ultimi sei mesi si rileva che il 18,3% di essi ha fatto almeno un'esperienza di acquisto utilizzando un'App su Smartphone e l'11,5% di essi almeno un acquisto utilizzando un'App su Tablet.