I pagamenti online sono all'ordine del giorno per un numero sempre crescente di consumatori che decidono di acquistare in rete. Grazie al diffondersi di sistemi finanziari realizzati ad hoc dagli istituti di credito, d'altronde, ora è possibile svolgere i propri acquisti in rete in maniera comoda, veloce e sicura. Rivolgendosi alla rete per informarsi sulle carte prepagate presenti sul mercato si possono trovare, ad esempio, prodotti ricaricabili a basso costo o addirittura usa e getta che consentono transazioni sicure e tutelate.

Tra questi tipi di prodotti, i preferiti dagli e-shopper della penisola sono senza dubbio quelli che permettono di effettuare i pagamenti online senza la digitazione del codice del conto o l'inserimento dei propri dati personali. E sempre di più sono infatti i consumatori che decidono di documentarsi su PayPal o su altri sistemi simili per attivare un conto virtuale e acquistare sul web in tutta semplicità e sicurezza.

Insieme a PayPal, il servizio virtuale primo al mondo fra i pagamenti online, sono infatti almeno cinque le applicazioni alternative per acquistare in rete in sicurezza e comodità. Queste sono Skrill, Google Wallet, Payza, Payonee e Paymate, di cui diamo di seguito una piccola guida.

Skrill per il prestito tra privati

Più che rivolto ai pagamenti online veri e propri, comunque possibili nella maggior parte dei paesi del mondo, Skrill si dimostra adatto all'invio di denaro tra utenti privati. Come per PayPal la creazione di un account è completamente gratuita e consente la gestione di più carte e conti correnti contemporaneamente.

Compresa nell'offerta anche la possibilità di attivare carte prepagate Maestro, senza costi né commissioni, e la personalizzazione dei piani di pagamento per le aziende in maniera tale da consentire il saldo delle fatture. Skrill può inoltre essere utilizzato da smartphone o tablet, sebbene ancora pochi siano i market virtuali del circuito.

Google Wallet, il sistema integrato

Una delle alternative a PayPal per i pagamenti online non poteva che provenire da Mountain View. Si tratta in questo caso di Google Wallet, utilizzato principalmente negli Stati Uniti ma disponibile anche per carte di credito e di debito di Italia e di altri paesi d'Europa. Il servizio è inoltre integrato con il Play Store di Google utile ai dispositivi Android.

Diversamente da PayPal, però, Google Wallet non permette il trasferimento di denaro tra utenti, in quanto progettato esclusivamente per l'acquisto da parte di terzi. Sebbene esente da tasse sulle transazioni commerciali, il servizio è ancora poco popolare negli shop online che non appartengano al colosso Google.

Payza o AlertPay

Conosciuto anche come AlertPay, il servizio Payza permette le transazioni di moneta virtuale da 190 paesi in tutto il mondo e con 21 valute differenti. Sono disponibili sia i versamenti tramite bonifico bancario, sia tramite carta di credito, nonché il trasferimento di denaro tra privati, pur pagando una piccola tassa.

Per le aziende, inoltre, è possibile fatturare i pagamenti online di beni, servizi o prestazioni. La creazione dell'account è, in entrambi i casi, gratuita. Punto di forza del servizio Payza è senza dubbio l'alto livello di sicurezza che lo distingue rispetto ai concorrenti canadesi e, addirittura, di tutto il mondo.

Payoneer con carta Mastercard

Payoneer è il servizio per i pagamenti online realizzato in collaborazione con MasterCard. Per poterne usufruire è infatti necessario attivare una carta prepagata dell'organizzazione finanziaria newyorkese e seguire la procedura guidata di attivazione.

Dopodiché la scheda Payoneer può essere ricaricata in banca e da qualsiasi sportello abilitato e utilizzata in molti paesi del mondo per l'acquisto online, per il prelievo da bancomat o per l'acquisto nei negozi fisici, purché affiliati MasterCard.

Paymate il prescelto da eBay

L'ultima delle alternative a PayPal è Paymate, servizio caratterizzato da un alto livello di sicurezza e per questo scelto da eBay come metodo per i pagamenti online in molti paesi del mondo. Specificatamente pensato per l'acquisto in rete presso gli shop virtuali, Paymate permette anche il trasferimento di denaro tra privati.

Il servizio può essere utilizzato anche con carte non Paymate senza che sia necessario attivare alcun account. Basta infatti inserire i dati della nuova tessera e autorizzare il pagamento: al termine di questo la transazione sarà registrata, mentre la query distrutta, disperdendo così ogni informazione relativa al conto senza risultare anonima.