Il contactless, altrimenti noto come NFC (Near Field Communication) è quella tecnologia che permette di compiere azioni, come quella del pagamento elettronico, senza mettere a contatto i dispositivi interessati, ovvero semplicemente avvicinandoli. Se si vuole avere a disposizione questo innovativo strumento di pagamento, si possono mettere le carte di credito presenti sul mercato a confronto, per capire quali diano la possibilità di effettuare pagamenti contactless.

Informandosi su Visa e i suoi prodotti e mettendoli a confronto con quelli degli altri operatori, si potrà poi selezionare quello che più si addice alle proprie necessità. E poi si potrà fare shopping contactless senza problemi. Ma ormai i limiti della tecnologia sono infiniti, e quindi non ci stupirà sentire parlare di contactless applicato ai motori. E’ proprio così: BMW, in collaborazione con Sixt (il servizio di noleggio auto) e MasterCard ha sviluppato una carta di credito che permette di noleggiare, aprire e mettere in moto un’auto. Il tutto in modalità contactless.

Come funziona il nuovo dispositivo

Il nuovo prodotto è stato presentato all’inizio di gennaio al Consumer Electric Show di Las Vegas, dove ogni anno il pubblico può ammirare le innovazioni della tecnica 2.0 e che questa volta hanno lasciato tutti a bocca aperta. Ecco come funziona la carta di credito che opera grazie alla tecnologia NFC wireless: nel momento in cui ci si avvicina all’auto prenotata con la carta in mano, un sensore sul parabrezza identifica l’utente e apre l’auto. Dal momento che l’identità dell’utente è stata già verificata al momento dell’emissione della carta, non è necessario un ulteriore sistema di identificazione, come lo smartphone o la carta d’identità.

Aprire l’auto con lo smartphone

Perché finora eravamo a conoscenza solo della possibilità di aprire l’auto in modalità contactless usando un’app con lo smartphone. Di app con questa funzionalità ne esistono di diverse, e il sistema che permette di aprire, chiudere e avviare il veicolo si serve del Bluetooth. La startup americana Mobile Enhancement Specialist ha inventato un sistema di questo tipo, che può operare in due modi.

Nel primo, non serve nessuna app, il collegamento telefono-auto è unico, ma per attivare il sistema contactless è necessario che sul proprio cellulare sia disponibile il Bluetooth. Nel secondo, invece, si possono collegare fino a 3 smartphone scaricando un’app per poter interagire con il veicolo collegato in tempo reale.

Un’altra azienda, invece, Valeo, ha presentato al Salone di Parigi il suo sistema InBlue Smart Key, che funziona in modo analogo all’app della startup americana, ma che non è ancora disponibile sul mercato. L’innovazione di InBlue Smart Key, poi, è che permette di monitorare lo “stato di salute” del veicolo (pressione gomme e livello carburante).