Le carte di credito hanno modificato il nostro approccio verso i pagamenti, in favore di uno più immediato che non preveda di portare con sè troppi contanti, con il rischio di smarrirli o di esserne derubati. Confrontare i prodotti Visa, con quelli Mastercard, American Express e così via, poi, non è mai stato così semplie: con l'aiuto di un comparatore online, infatti, è possibile avere in pochi secondi una panoramica affidabile di ciò che il mercato offre.

I vantaggi di pagare con carta di credito sono veramente numerosi, a partire proprio dalla maggiore sicurezza della moneta elettronica. E sembra che gli Italiani ne siano ben consapevoli, dal momento che il 71,80% preferisce pagare con essa, piuttosto che con una carta prepagata. Questo è quanto ha scoperto l'Osservatorio SuperMoney attraverso l'analisi delle richieste di confronti relative alle due tipologie di carte pervenute al comparatore tra maggio e agosto 2013 e maggio e giugno 2014. Tra l'anno scorso e il 2014, c'è stato un aumento quasi del 10% degli Italiani che preferiscono la carta di credito a quella ricaricabile.

Le carte prepagate hanno i loro vantaggi, certo, poichè ad esempio non prevedono commissioni sul cambio o sugli acquisti con divisa estera. Tuttavia gli Italiani continuano a preferire le carte di credito, perchè? "Le carte di credito sono più versatili", spiega Andrea Manfredi, Amministratore Delegato di SuperMoney. "Mettendo in valigia la carta di credito non si hanno problemi di liquidità, mentre può essere difficile ricaricare una carta prepagata dall'estero".

L'ideale sarebbe quindi possederle entrambe: la prepagata si potrebbe utilizzare per effettuare i piccoli pagamenti o prelievi, specialmente se si va all'estero, mentre la seconda sarebbe più utile per saldare il conto dell'hotel, noleggiare un'auto o prenotare un viaggio. Se però non siamo ancora in possesso di una carta di credito o di una ricaricabile prima della partenza per le vacanze, è bene scegliere anche in base ai loro tempi di consegna. Le prepagate, infatti, sono disponibili in tempi più brevi, mentre le seconde necessitano anche di 15 o 20 giorni lavorativi dal momento della richiesta.