La possibilità di scegliere le migliori carte di credito confrontando le diverse offerte delle banche, ha fatto che sì che questi strumenti di pagamento elettronici siano sempre più utilizzati, sia nei negozi tradizionali che nei pagamenti online. In particolare, l'e-commerce ha portato in Italia ad un incremento sbalorditivo della compravendita di merci e servizi via web. E' stato calcolato, infatti, che circa un italiano su quattro ha comprato in rete negli ultimi tre mesi.

Chi non è in possesso però di una carta di credito e vuole comprare tramite il web non deve preoccuparsi perché può ugualmente comprare online. Infatti anche chi preferisce scegliere tra le carte prepagate più convenienti potrà fare agevolmente shopping sul web.

Secondo i dati di Netcomm, il consorzio del commercio elettronico italiano, sono almeno venti, i milioni di italiani che almeno una volta nella loro vita, hanno acquistato via web. In più, circa nove milioni e mezzo lo fanno abitualmente almeno una volta al mese. Questa cifra sale a quota sedici milioni se si calcolano le persone che lo hanno fatto almeno una volta negli ultimi tre mesi.

Questi dati, presentati lo scorso 20 maggio al nono Forum dedicato all'e-commerce, tenutosi a Milano, hanno inoltre rilevato che il giro d'affari di questo settore è aumentato del 17%, marcando un confine sempre più sottile tra acquisti online e acquisti "analogici".

Secondo Roberto Lisci, presidente di Netcomm, il digitale è diventato così importante, che un acquisto su dieci è deciso informandosi sul web. Stando agli studi quindi, questo settore non conosce crisi, anzi, il fatturato di fine anno è previsto per 13, 2 miliardi di euro e quello indotto dalle vendite online si aggirerà tra i 60 e i 70 miliardi di euro.

Ad aiutare questo settore, sono senza dubbi i telefonini intelligenti e i tablet. Solo l'anno scorso, gli acquisti effettuati tramite cellulare sono aumentati del +289% e per quest'anno si prevede un'ulteriore 85%. Quindi, in quasi due anni la crescita degli acquisti si è più che triplicata e da un valore di 164 milioni si è passati a 1,2 miliardi di euro.

Questo è davvero uno dei settori trainanti del commercio digitale e alcuni pensano che tra non molto, tramite Facebook, si potranno effettuare pagamenti e acquisti online. A rispondere ci ha pensato Luca Colombo, "country manager" di Facebook Italia. Afferma che non è interesse dell'azienda di Mark Zuckerberg creare una piattaforma di pagamento, ma creare una "user experience", ossia connettere in modo intelligente le persone con i loro interessi e rendere più veloci i sistemi di vendita.

Il social network ha, infatti, annunciato un'alleanza strategica con Ecwid, piattaforma internazionale di e-commerce con 450mila utenti. In base a tale accordo, gli utenti iscritti a Facebook potranno comprare direttamente su Ecwid utilizzando semplicemente i dati già inseriti sul social network, dall'indirizzo di spedizione alle coordinate per il metodo di pagamento, accorgimento che permetterebbe di accorciare la tempistica per gli acquisti online.