Anche riuscissimo a trovare la carta di credito più conveniente o la carta bancomat più vantaggiosa nulla ci potrà difendere dalla possibilità che uno degli strumenti di pagamento più diffusi si smagnetizzi. A molti sarà capitato di dover effettuare un pagamento con la carta bancomat o di credito o dover ritirare i soldi allo sportello e vedersi rifiutata l'operazione. Questo potrebbe essere causato da una mancanza di fondi, ma potrebbe essersi anche smagnetizzata la carta bancomat.

Che si possieda una carta prepagata vantaggiosa, o una qualunque carta dotata di banda magnetica, si tratta di un fenomeno non così raro come si può immaginare. La carta bancomat, in particolare, per funzionare usa una banda magnetica di riconoscimento posta nella parte inferiore della carta stessa. Grazie a questa banda, quando si effettuano delle operazioni, gli appositi strumenti "leggono" le informazioni necessarie e la autorizzano.

Quando ci viene rifiutato il prelievo oppure non ci è consentito svolgere altre operazioni allo sportello, la carta bancomat potrebbe essere smagnetizzata. Le cause potrebbero essere le più svariate, seppur non ne esista una specifica: sicuramente la banda magnetica può smettere di funzionare correttamente a causa dell'avvicinamento della carta bancomat a calamite, televisioni, cellulari o a qualsiasi altro dispositivo che possa emettere radiazioni elettromagnetiche che possano interferire con la banda stessa.

Alcuni ritengono anche che la smagnetizzazione della carta bancamat possa essere imputata all'usura della carta stessa e alla cattiva custodia. In ogni caso, qualunque sia la causa della smagnetizzazione della carta bancomat, potremo facilmente ottenerne una nuova. Infatti, sarà sufficiente recarsi nella sede della banca di appoggio, portando con noi il relativo bancomat.

In caso di reale smagnetizzazione della carta bancomat, ma questo potrebbe valere anche nel caso la carta si sia danneggiata o rovinata per qualunque motivo, sarà necessario consegnare al cassiere la carta smagnetizzata descrivendo il problema e compilando l'apposito metodo di richiesta per una carta sostitutiva.

Il vecchio bancomat sarà tagliato, per evitare pericolosi duplicati. L'unico fastidio sta nel fatto che saremo costretti ad aspettare l'arrivo di quello nuovo, che verrà spedito alla filiale di riferimento, insieme al relativo PIN. I tempi di consegna, tendenzialmente, variano da pochi giorni a un paio di settimane. In altri casi, adirittura, la nuova carta bancomat potrebbe essere disponibile direttamente in sede.