La rivoluzione dei pagamenti elettronici è già iniziata: in Italia si è ancora molto legati al contante, ma le compagnie telefoniche già sperimentano l'integrazione della carta di credito sullo smartphone. Dopo Vodafone con SmartPass, è il turno di Telecom Italia con Tim Wallet, il servizio di pagamenti contactless sviluppato in collaborazione con il circuito CartaSi e le principali banche italiane.

Fino ad oggi i consumatori volevano trovare le carte prepagate più convenienti soprattutto per fare acquisti in viaggio di lavoro o soggiorni fuori città. Adesso però con Tim Wallet questi prodotti saranno integrati direttamente nella sim grazie a SmartPay la carta di credito ricaricabile di Tim creata grazie al contributo di Visa e Intesa Sanpaolo. I pagamenti potranno avvenire comodamente tramite la tecnologia Nfc (Near field communications) e speciali Pos abilitati che saranno sempre più diffusi.

Tim Wallet, secondo quanto comunicato, sarà disponibile a partire da questa estate e nel frattempo saranno distribuiti alla grande e piccola distribuzione i terminali che consentiranno a oltre 31 milioni di clienti di pagare e fare acquisti con lo smartphone in modalità contactless. Per spese fino a 25 euro, inoltre, non sarà necessario digitare alcun codice di sicurezza che, invece, sarà obbligatorio per importi superiori.

Tim garantisce sulla sicurezza della tecnologia Nfc e Cesare Sironi, Responsabile Innovation della società, ha affermato che questo sistema "è alla base dell'ecosistema tra banche ed operatori mobili". Sicuramente i consumatori italiani ci metteranno un po' ad abituarsi, ma secondo le previsioni la diffusione dei pagamenti con smartphone avrà un'espansione rapida: nel 2016 un utente su due disporrà di un telefonino Nfc e i Pos abilitati saranno tra i 400mila e i 600mila. Voi siete pronti alla rivoluzione?

Una cosa è sicura, i giovani nativi digitali saranno più avvantaggiati e a loro spetta, questa volta, educare i più anziani sull'uso del mobile payment con lo smartphone. Pagare in modalità contactless (che tradotto letteralmente significa senza contatto) comunque sia non sarà difficile perché basterà soltanto passare il proprio cellulare vicino al Pos: per sicurezza ricordatevi sempre di chiedere la ricevuta e controllare l'estratto conto.