Cosa faccio, parto o non parto? Tra ponti e festività la tentazione di partire per una vacanza lontano dalla solita routine è forte. In molti, però, spesso decidono di restare a casa per mancanza liquidità. Per chi è ancora tentato di organizzare un last-minute per il weekend ma non è ancora arrivato lo stipendio, c'è la possibilità di ricorrere ad una carta revolving. Confrontare i prodotti di CartaSì con quelli di MasterCard è un buon modo per cercare una soluzione alla nostra voglia di vacanza senza pensare troppo alla liquidità.

Prima di capire quali sono le carte rateali più convenienti, però, è necessario informarsi con attenzione su come funzionano le carte revolving: sono carte che hanno tutte le caratteristiche di una normale carta di credito, ma permettono di rateizzare nel tempo l'importo degli acquisti effettuati. Inoltre, il cliente ha la possibilità di decidere autonomamente l'importo e la durata delle rate, con interessi calcolati unicamente sulla somma di denaro spesa e non sul fido iniziale.

Abbiamo messo le carte revolving più vantaggiose a confronto per aiutarvi a scegliere la rateale che più risponde alle vostre esigenze. Calcolando una spesa di 500 euro, ecco di seguito le tre migliori carte revolving, scelte in base al tasso di interesse, canoni e Taeg applicato al fido.

Al terzo posto troviamo Libra Extra di UBI Banca Popolare di Bergamo, rilasciata su circuito Visa - MasterCard. Il Taeg sul fido è pari al 20% e il canone per il primo anno è di 48 euro, che scende a 24 per i due anni successivi. La spesa massima mensile è di 5 mila euro, ma per una spesa di 500 euro gli interessi sui pagamenti rateali annuali ammonteranno a 682,2 euro.

Al secondo posto si trova invece la carta immaginata da Credem Banca: Ego Facile, su circuito MasterCard. In questo caso, il Taeg applicato al fido illimitato è del 10,8% mentre il canone è gratuito per il primo anno e di 21,8 euro per i successivi due. La banca, inoltre, permette l'azzeramento del canone per chi spende 750 euro durante l'anno precedente la scadenza della quota. Gli interessi sulle rate saranno quindi di 607,5 euro.

La soluzione che troviamo in prima posizione è la Cartimpronta Classic della Banca Popolare di Milano. Il fido massimo mensile ha un limite di 5 mila 200 euro a cui viene applicata un Taeg dell'11,4%. Stesso tetto anche per la spesa mensile, che calcolata sui 500 euro, costerà interessi annuali sui pagamenti rateali mensili di 576 euro. Il canone è di 26 euro il primo anno, 25 per gli anni successivi.

Optare per una carta revolving è una buona soluzione per gestire piccoli problemi di liquidità, ma nella vostra scelta fate attenzione al Taeg sul fido e ai canoni più vantaggiosi per le vostre esigenze.