La moneta digitale ha risolto i problemi di molti consumatori e ne ha reso più facile e agevole il consumo. Sono sempre di più, infatti, i possessori di carte di credito del circuito American Express, Visa o MasterCard, che effettuano pagamenti elettronici per acquistare beni e servizi, adesso anche online.

Scegliere la migliore carta di credito diventa sempre più importante per i consumatori ma pare che adesso per effettuare i pagamenti elettronici vengano utilizzati maggiormente tablet e smartphone. A confermarlo è una ricerca condotta da Netcomm e Human Highway, che ha dimostrato come gli acquisti con mobile siano aumentati quattro volte di più nell'arco di un solo anno.

Pare che nel 2012 la percentuale di chi effettuava transazioni digitali con il supporto di dispositivi mobili fosse solo il 4% e che nel 2013 questa percentuale sia aumentata fino al 12%, per una crescita del 200% dal valore di 1,7 miliardi di euro.

Di questi, la metà è stata generata solo dai pagamenti effettuati con il tablet.

Sicuramente questo è solo l'inizio ma l'aumento e l'adesione delle persone è più che evidente: quando arriverà una massiccia diffusione dei dispositivi contactless dotati della tecnologia NFC (Near Field Communication), il fenomeno potrebbe subire nuovi impulsi.

Secondo la ricerca di Netcomm, infatti, gli italiani che posseggono uno smartphone o un tablet sono circa 20 milioni e il bacino di utenza che creano per le aziende operanti online ha un alto potenziale d'acquisto perché, oltre all'utenza web, il mobile rappresenta in tutto e per tutto un ulteriore canale d'acquisto.

Come ha sottolineato il presidente di Netcomm e delegato Ecommerce Europe per l'Italia, Roberto Liscia, "Un canale che risulta particolarmente vincente per alcune tipologie specifiche di prodotti e servizi dai libri ai biglietti per eventi alle ricariche, per un valore complessivo intorno all'1,7 miliardi di euro."

"Anche le vendite private - continua il presidente - e i siti con un focus su abbigliamento e accessori testimoniano un'impennata negli acquisti tramite tablet e smarthphone, proprio a indicare come alcune merceologie siano molto affini all'utilizzo dei device mobili".

Per quanto riguarda gli acquisti di musica e dvd invece, il canale privilegiato rimane il pc (e il downloading). Sulle modalità di pagamento invece, la ricerca rivela come in generale la carta di credito sia al primo posto tra gli strumenti più utilizzati (47%) alla quale segue PayPal (41%), i contanti (5%) e i bonifici bancari (3%).

Un ultimo punto della ricerca si è soffermato sulla conoscenza da parte degli italiani, della tecnologia Nfc di cui si è accennato prima: è emerso come rispetto all'anno precedente quando era sconosciuto al 25% degli italiani, adesso questa percentuale sia scesa fino al 14% registrando, di conseguenza, un aumento dei dispositivi dotati di questa tecnologia.