Per chi ama fare acquisti era un sogno da molto tempo, infatti poter pagare con la carta di credito anche via cellulare o smartphone è una comodità che tutti vorrebbero avere per rendere più veloci e semplici i pagamenti, sia che si tratti di una carta che si appoggia al circuito di Visa oppure di MasterCard.

Trovare la carta di credito più conveniente per i nostri acquisti è anche diventato più semplice grazie ai tanti comparatori on line che con pochi passaggi ci permettono di avere una panoramica delle offerte meno care presenti sul mercato al momento.

Una volta che abbiamo scelto la carta perfetta per il nostro portafoglio poi possiamo utilizzarla a nostro piacimento, e tanti vorrebbero fruttarla per fare dei pagamenti tramite il proprio smartphone o tablet in modo da non dover neanche dare i propri dati ad altri col rischio di vedersi truffare.

Proprio su questo fronte pochi giorni fa è stato dato un annuncio speciale da parte di MasterCard e Visa, che hanno comunicato il loro supporto alla tecnologia HCE (Host Card Emulation) per il pagamento da dispositivi mobili.

Questo è sicuramente un passo avanti per tanti che negli anni avevano sperato di poter abbandonare i POS pagando tutto tranquillamente dallo smartphone: un primo passo avanti era stato fatto dai "secure element", che le compagnie di telcom avevano dato ai propri clienti come "fortino" in cui tenere le informazioni del conto corrente o la carta di credito.

Questo progetto si è però poi arenato e così per alcuni anni non se ne è più parlato. Con l'arrivo dell'Host Card Emulation, che è uno schema utilizzato già da tempo da BlackBerry e Android KitKat, questo "fortino" è sostituito da un server remoto gestito dalla banca.

Quello che vede il cliente è solo un'interfaccia simile a una vera carta di credito ma integrata nel sistema operativo del telefono, quindi le compagnie di telefonia mobile non sono più parte del progetto. Con questo annuncio le aziende di produzione di carta di credito sperano di dare il via a un vero e proprio slancio del settore pagamenti via dispositivi mobili.

La speranza è che sempre più consumatori si convincano della reale comodità e convenienza di questa tipologia di pagamento che non si sostituisce alla moneta virtuale, ma cerca solamente di rendere migliori e più sicure la transazioni.