Un aiuto concreto per circa quattromila famiglie, e per una durata di dodici mesi. Succederà nel Comune di Roma con la versione sperimentale della social card 2014, e con i termini di presentazione della domanda che si chiuderanno il prossimo 28 febbraio del 2014.

Ne dà notizia l'Amministrazione capitolina nel ricordare in particolare che i beneficiari percepiranno per dodici mesi un contributo mensile pari a minimo 231 euro e massimo 404 euro. L'importo varierà nello specifico in ragione di quelli che sono i requisiti del nucleo familiare ed il numero dei componenti.

Inoltre, per la metà dei beneficiari della social card 2014 sperimentale, per la quale Roma può far leva su uno stanziamento statale di dodici milioni di euro, l'Amministrazione capitolina a fronte della concessione del contributo, con erogazione a cura dell'Inps - Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale, intende poi avviare dei percorsi finalizzati a permettere di uscire dalla condizione di difficoltà.

Questo avverrà nello specifico con delle iniziative ad hoc per il contrasto alla povertà, per l'inclusione sociale e per il reinserimento nel mondo del lavoro. Al pari della social card ordinaria, detta anche carta acquisti, ovverosia quella che permette di ottenere un contributo bimestrale di 80 euro, anche quella sperimentale si presenta come una comune carta prepagata che viene ogni due mesi caricata con gli importi dall'Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale.