Per la carta acquisti, nota anche come social card, le erogazioni delle somme sono in corso di accredito. Ne dà notizia il Dipartimento del Tesoro del Ministero delle Finanze nel ricordare in particolare come lo strumento, rappresentato da una carta prepagata, sia stato finanziato anche per l'anno in corso con uno stanziamento di 250 milioni di euro.

Sulle carte acquisti, precisa altresì il Tesoro, l'importo di 80 euro relativo al primo bimestre del 2014 sara accreditato entro e non oltre la data di sabato 25 gennaio del 2014. Dopo il rifinanziamento, infatti, ai fini dell'erogazione degli importi ai legittimi beneficiari sono in corso gli adempimenti previsti dalla legge. Ricordiamo che la social card ordinaria è richiedibile dai maggiori di 65 anni e dalle famiglie con minori sotto i tre anni in possesso dei requisiti richiesti.

Lo strumento, che appare come una comune carta di credito prepagata ricaricabile, può essere utilizzato per fare la spesa, per pagare le bollette di luce e gas ed anche per la spesa sanitaria. Inoltre, presso gli esercizi convenzionati con la carta acquisti, i possessori possono anche fruire di ulteriori sconti. La richiesta per ottenere la social card, compilando un apposito modulo, deve essere presentata presso gli uffici postali.

Ricordiamo che oltre alla social card ordinaria c'è anche un'altra social card, sperimentale, cui possono accedere le famiglie in difficoltà economica e sociale ma solo per i residenti in dodici grandi Comuni italiani.