Torniamo a parlare di un argomento che sta prendendo sempre di più il sopravvento in un'era tutta digitale, ossia il mondo delle carte di credito, dove anche qui la tecnologia sta facendo il suo progresso, portando grossi vantaggi con il subentro della moneta digitale.

In particolare stiamo parlando di carte a saldo e di prepagate. Pagamenti più comodi, più veloci in quanto permette ai consumatori di effettuare transazioni allacciandosi ai circuiti Visa e Mastercard, aggiornando sempre di più le proposte e le offerte presenti sul mercato; di conseguenza è ancora più facile sciegliere la carta di credito più conveniente alle proprie esigenze.

Infatti da uno studio dell'osservatorio SuperMoney è emerso che le carte di credito prepagate sono quelle più diffuse tra i giovani e da questo target di consumatori. La carta preferita è quella a saldo.

Cos'è la carta di credito a saldo?

La carta a saldo è quella carta di credito associata ad un conto corrente ed è quella più diffusa, data appunto dalle banche correlata al conto. Quei conti che oggi hanno preso il sopravvento anch'essi nell'era digitale: infatti molte agenzie offrono dei conti correnti online a zero spese, dove vede il trend giovanile passare dalle carte prepagate a quelle a saldo.

Quindi in sintesi, raggruppando un pò di numeri su un campione di 40000 richieste che arrivano al portale per confrontare le tariffe dell'una e dell'altra, solo nel 2013, il 58,4% dei giovani sotto i 35 anni ha preferito scegliere la carta a saldo anzicchè quella prepagata, nonostante la spesa mensile fosse rispettivamente di 699,64 euro e 508,69 euro.

Il risultato delle analisi, però, è che i vantaggi che offre la prima, cioè quella a saldo, sono più apprezzati. Uno di questi vantaggi è quello che molte filiali e istituti di credito consentono di scalare il canone annuo, stipulato con la banca, con l'avanzare degli acquisti.