Sono molte le Associazioni di Consumatori che dal lato dei consumi in Italia prevedono un Natale 2013 gelido. Pur tuttavia per l'e-commerce non tira aria di crisi in quanto gli acquisti online sono alimentati anche dalla voglia di risparmiare.

E poi c'è anche da dire che i regali di Natale 2013 acquistati online ed in tutta sicurezza con carta di credito, adottando le dovute precauzioni, rappresentano una forma di shopping comoda specie in questi giorni caratterizzati da nevicate al Nord e da piogge e forti venti al Sud.

In merito l'Adiconsum sottolinea come proprio online si possano ottenere dei risparmi significativi e, quindi, come si possano fare i regali senza rinunce nonostante le tante situazioni e condizioni difficili che le famiglie sono chiamate a gestire, dalla perdita del posto di lavoro alla mobilità e passando per la cassa integrazione senza dimenticare il peso del fisco che è sempre più opprimente.

Ma non è oro tutto quel che luccica visto che in Italia gli acquisti online sono in crescita ma rimangono inferiori a quelli della media europea. A farlo presente è stato il Presidente nazionale di Adiconsum, Pietro Giordano, nel precisare come per l'e-commerce in Italia rispetto alla media Ue ci sia un gap causato da tutta una serie di fattori, dalle scorrettezze commerciali di alcune imprese alle frodi online e passando per un Paese come il nostro caratterizzato ancora da una scarsa digitalizzazione accompagnata da un'insufficiente dimestichezza con gli strumenti di pagamento elettronici per gli acquisti online.