La Social Card è destinata ai cittadini in difficoltà economiche, viene riconosciuta agli ultra 65enni e ai genitori di minori dei tre anni con difficoltà di reddito. La copertura finanziaria è pari a 250 milioni di euro, la sua durata copre l'intero 2014.

La legge di stabilità 2014 ha rifinanziato la social card e l'ha estesa ai cittadini stranieri comunitari.

La carta acquisti, caratteristiche e requisiti:

La carta acquisti è destinata alle fasce deboli della popolazione e ammonta a quaranta euro mensili. Lo Stato effettuerà una ricarica pari ad 80 euro ogni due mesi.
Le condizioni necessarie per rientrare nel riconoscimento della social card sono dettate da un ISEE, Indicatore della situazione economica equivalente, inferiore a 6.701,34 euro. Nella prima versione, un requisito fondamentale per la social card era rappresentato dalla cittadinanza italiana.

Social card estesa agli immigrati:

La bozza della legge di stabilità 2014 prevede che la social card sia ora estesa anche ai cittadini stranieri comunitari, e familiari di cittadini italiani, comunitari, che non hanno la cittadinanza in uno stato membro, ma che abbiano il permesso di soggiorno permanente.
La bozza della legge di stabilità 2014 ha esteso dunque la Social Card ai cittadino con permesso di soggiorno Ce. Molteplici gli usi possibili: con la social card, per esempio, si può fare la spesa, comprare medicine e le bollette di casa.