Carte di credito, furti in aumento secondo CCP Italia che ha registrato un +26% del volume di frodi rispetto al 2012. Il 26 settembre a Milano è stata organizzata l'iniziativa pubblica "Contro il furto fatti furbo!" per sensibilizzare i cittadini sui pericoli derivanti da furti e borseggi.

I cittadini milanesi si sono dichiarati effettivamente troppo distratti e colpevoli di sottovalutare il pericolo di furti quando sono in giro per strada. Ecco allora un vademecum stilato proprio da CCP Italia su come difendersi dai furti delle carte di credito.

  • tieni la tua carta di credito nel portafoglio? Bè allora non tenere il portafoglio nella tasca posteriore dei pantaloni; meglio usare borse o zaini, ma con chiusura lampo o comunque sicura
  • non tenere insieme carta di credito, bancomat, soldi contanti, carta d'identità e altri documenti importanti
  • attenzione soprattutto nei luoghi affollati e nei locali pubblici. I borseggiatori sono dei professionisti e possono sfilarti la carta di credito senza che tu te ne accorga
  • attenzione quando si è in viaggio: anche nei paesi esteri ci sono le frodi sulle carte di credito e bisogna stare attenti a dove si passa la propria carta

Cosa fare in caso di furto di carta di credito

  • non farti prendere dal panico e non inseguire il ladro
  • blocca immediatamente la carta di credito
  • denuncia il furto alle autorità competenti (importante anche se hai l'assicurazione sulla carta di credito)

Il profilo del borseggiatore

Non sempre è facile riconoscere un borseggiatore, ma dalle denunce presentate alle forze dell'ordine è stato possibile tracciare un profilo del borseggiatore "tipo":

  • se operano "in borghese" in genere vestono elegantemente
  • se indossano "divise", il loro vestiario e il corredo presentano incompletezze e contraffazioni facilmente individuabili
  • hanno l'abilità di travestirsi adeguando l'abbigliamento ed i modi alla situazione
  • sono abili a confondersi fra le potenziali vittime
  • solitamente usano modi gentili, ma decisi, tendono ad essere fini parlatori, si mostrano colti e esperti nei campi di loro "interesse" e spesso cercano di disorientare la vittima con un fiume di parole
  • possono operare da soli, ma più spesso con un complice (o più) per spartirsi i compiti le cui parti si incastrano in un ingranaggio perfetto