Il bonus mobili ed elettrodomestici è valido anche se avete acquistato con bancomat e carta di credito. E' stato chiarito dall'Agenzia delle entrate l'aspetto relativo alla forma di pagamento per acquistare grandi elettrodomestici o mobili per una casa in cui sono state effettuate delle ristrutturazioni.

Il bonus infatti permette una detrazione Irpef del 50% sul loro acquisto. La circolare dell'Agenzia è servita a precisare che anche il pagamento elettronico è valido per richiedere la detrazione. Importante è che l'acquisto sia stato effettuato dal 6 giugno al 31 dicembre 2013 e che si consideri come data di riferimento quella presente sulla ricevuta di pagamento, non quella dell'addebito del costo sul conto corrente, più tardiva in casa di pagamento con carta. L'altra modalità di pagamento accettata è quella del bonifico con causale del versamento, codice fiscale del beneficiario del bonus e partita Iva del rivenditore del prodotto.

Ma quali sono i requisiti che devono avere elettrodomestici e mobili per poter procedere con la richiesta del bonus? Il primo, per entrambe le categorie, è che siano nuovi. Per quanto riguarda invece gli elettrodomestici, è indispensabile che appartengono alla classe energetica A+ o superiori (A per i forni).

I mobili, invece, devono essere un "completamento necessario" dell'arredamento nella casa ristrutturata: libri, armadi, mobili ecc. Non possono beneficiare della ristrutturazione, invece, complementi come porte, parquet, tende.