Il commercio online e i social network sono realtà sempre più vicine e comunicanti: lo dimostrano gli investimenti sempre più consistenti da parte delle aziende nel social media marketing. Ma le piattaforme social possono diventare concretamente protagoniste degli acquisti sul web?

Twitter, come ricorda Wired, non è snobbato dallo shopping su Internet. A metterli in stretto contatto ci ha già provato American Express che, come spiega il portale, aveva promosso la conferma di un acquisto con la carta di credito del circuito tramite un tweet, con tanto di hashtag. Se però finora i tentativi in questa direzione venivano da account Twitter, ora potrebbe essere il social network in persona ad aprire in futuro la porta agli acquisti tramite tweet.

Ad alimentare quest'ipotesi, il recente arrivo a Twitter di Nathan Hubbard, ex amministratore delegato di Ticketmaster, un portale specializzato nella vendita di biglietti di eventi. Un ambito in cui, insomma, la vendita sul web rappresenta la regina degli incassi.

L'arrivo di Hubbard non è quindi passato inosservato, anzi. Ad alimentare ulteriormente le domande sul ruolo dell'ex ceo TicketMaster a Twitter ci hanno pensato anche le sue stesse dichiarazioni. Hubbard, come riportato da Wired, ha parlato della possibilità per i twittatori di acquistare dei prodotti sponsorizzati durante un evento direttamente dal social network.

Va infatti ricordato che quella di Twitter è diventata, soprattutto negli Usa, la seconda piazza in cui seguire eventi di ogni genere, dopo quella reale in cui si svolgono. Perché non sfruttare quindi l'adrenalina del concerto riguardo cui si sta twittando e acquistare un prodotto pubblicizzato senza nemmeno uscire dal social network? In prospettiva, secondo più di una intepretazione e a giudicare l'opinione stessa di Hubbard, il futuro di Twitter potrebbe essere anche questo.