Giungono buone notizie per tutti gli utenti che non hanno una carta di credito o che non hanno voglia di usarla per comprare app, musica o ebook su internet. Dopo l'apripista Vodafone, anche la compagnia telefonica Wind ha comunicato che a partire da questo mese i suoi clienti potranno eseguire acquisti tramite il Play Store di Google, sfruttando il credito della propria SIM card. Grazie a questa nuova possibilità, i clienti Wind potranno comprare tutti i contenuti che desiderano dal catalogo, fornito di oltre 975.000 titoli tra app, giochi, utilità, senza dover possedere una carta di credito.

Inoltre, il credito telefonico potrà servire anche per comprare brani musicali ed e-book nel fornitissimo store di Google (più di 18 milioni di canzoni disponibili e circa 5 milioni di e-book). I clienti del gestore Wind che volessero ricorrere a questo metodo di pagamento, non dovranno fare altro che scegliere l'opzione durante l'acquisto dell'app, gioco, canzone, ecc. Dopo l'acquisto, il cliente riceverà un'email con tutti i dettagli del pagamento effettuato. Per fare in modo che questo metodo di pagamento diventi ancora più agevole, la prima volta che il cliente avrà comprato con il credito residuo della SIM, questa nuova forma di pagamento sarà memorizzata nell'account Google collegato al proprio smartphone.

Wind evidenzia che questa rivoluzione costituisce un grande balzo per lo sviluppo dei pagamenti in mobilità, garantendo la possibilità di comprare tutti i contenuti sul Google Play Store, semplicemente con pochi click e senza dover avere per forza la carta di credito.