Sebbene in Italia ci sia ancora una certa diffidenza rispetto alla moneta elettronica, le carte di credito sono strumenti di pagamento più sicuri del contante, sia per la possibilità di blocco immediato in seguito a furto o smarrimento, sia per la facilità con cui si può tenere traccia delle proprie spese, grazie a estratti conto dettagliati e accessibili in ogni momento anche via internet.

C'è un altro aspetto tuttavia che rende le carte di credito ancora più utili: il fatto che siano accettate in tutto il mondo, grazie alla capillare diffusione dei maggiori circuiti di pagamento come Visa, MasterCard e molti altri. Questo le rende compagne di viaggio indispensabili anche in vacanza, in quanto liberano dall'incombenza del cambio e dal pericolo di perdere o vedersi sottrarre i contanti.

All'estero, contrariamente a quanto accade nel nostro Paese, le carte sono uno strumento di pagamento comune anche per i piccoli acquisti. Con una semplice "strisciata" sarà possibile pagare la cena al ristorante e comprare i souvenir, con la stessa rapidità e sicurezza. A pensarci bene, poi, la carta di credito serve anche per iniziare il proprio viaggio: per portare a termine le prenotazioni online, infatti, è sempre questo il metodo di pagamento più comune.

Infine, molte carte di credito sul mercato offrono delle speciali coperture assicurative legate all'universo dei viaggi. Solitamente le polizze includono un rimborso per la perdita del bagaglio, per il ritardo del volo o per lo smarrimento degli oggetti acquistati in vacanza usando la carta.

In più, i titolari di speciali carte co-branded, ovvero frutto di convenzioni con compagnie aeree o servizi di noleggio auto e società affini, consentono di accumulare punti fedeltà e di usufruire di sconti e promozioni.