Il mondo degli acquisti online sembra destinato a veder crescere un nuovo gigante del settore. Questa almeno è l'intenzione di Paolo Aino, fondatore di Banzai, che ha messo a segno e annuncerà a breve tre acquisizioni in una, con l'obiettivo di allargare il bacino di utenza del suo portale di acquisti su Internet.

Se finora il maggiore shop dell'universo Internet è stato considerato Amazon, l'entrata in Banzai di MisterPrice, ePlaza e Bow potrebbe cambiare le carte in tavola e creare un concorrente pericoloso al colosso del web.

Con queste acquisizioni, infatti, Banzai si allarga all'infuori del selling di prodotti hi-tech in cui era specializzato e va a toccare nuovi settori e di conseguenza nuove fasce di acquirenti, con articoli per i bambini, per il tempo libero, ma anche elettrodomestici e casalinghi. Insomma, i campi di riferimento dei vari portali inglobati da Banzai, già molto potente sul mercato italiano con circa 15 milioni di utenti mensili.

Come riporta il Corriere, l'operazione di acquisizione avviene dopo un aumento di capitale sottoscritto dalla società Sator di Matteo Arpe. Obiettivo: posizionarsi primi nel mondo dell'e-commerce nostrano.

La formula degli acquisti online promossa da Banzai, è innovativa rispetto alla norma. Il sito infatti prevede il cosiddetto sistema Pick&Pay, creato per combattere lo scetticismo tra chi non si sente sicuro ad acquistare su Internet: si tratta di 50 punti di ritiro merce dove gli acquirenti possono ritirare i prodotti acquistati, senza dover necesariamente ricorrere all'uso della carta di credito in linea. Un servizio che riguarderà anche i tre siti che sono stati acquisiti.

Resta da vedere se le manovre messe in atto da Banzai riusciranno a scalfire la posizione di vantaggio in cui gioca Amazon, ancora brand di riferimento per molti tra coloro che si rivolgono all'acquisto a portata di click.