Grazie alle carte prepagate abbiamo a disposizione degli strumenti di pagamento ricaricabili che ci consentono di fare acquisti, ordini online e prelevare contanti senza particolari requisiti per il rilascio. Inoltre non è necessario un conto corrente a cui fare riferimento, come avviene con le carte di credito, ed esistono anche in versione "monouso". Non vi sono poi interessi come, ad esempio, nelle carte revolving e non vi è rischio di fido o di andare in rosso. Le carte prepagate sono quindi un'ottima soluzione per chi non possiede un conto corrente bancario però ha bisogno di uno strumento di pagamento elettronico, sia in Italia che all'estero.

CartaQui Argento è una prepagata riservata ai clienti e collaboratori del gruppo QUI!, e ci consente di prelevare contanti in tutto il mondo. Ha un costo di attivazioni di 10 euro, nessun pagamento alla ricarica e un Plafond di 2500 euro.

Lottomaticartrappresenta invece l'alternativa ideale al conto corrente: possiamo ricaricarla e utilizzarla su internet sia in Italia che all'estero tramite il circuito VISA Electron - con un Planfond di 10.000 euro! - e la presenza di un chip garantisce una maggiore sicurezza nelle nostre transazioni. Il costo di attivazione è di soli 5 euro, ma dovremo pagare un euro ogni volta che faremo una ricarica.

Allo stesso modo potremo operare con la carta Postepay di BancoPosta - Poste Italiane, che utilizza i circuiti Postamat, VISA e Visa Electron. Con un Planfond di 3000 euro, può essere richiesta anche dai minori di 18 anni, nella versione Postepay Junior.

Clickdi Unicredit è la soluzione prepagata proposta da Unicredit Banca: con un Planfond mensile di 5000 euro, controllo saldo e movimenti gratuito e nessuna commissione al momento della ricarica, ha un costo di attivazione di 13,50 euro e una validità soli di tre anni.

Infine, Flash Visa PayWave di Intesa Sanpaolo è una carta ricaricabile sulla quale è attivo il servizio GeoControl, uno strumento di "localizzazione finanziaria" che consente di prevenire le frodi, scegliendo l'ambito geografico di utilizzo della carta. In questo modo potremo, ad esempio, escludere tutti quei Paesi esteri che non si sono adeguati agli standard di sicurezza europei. Il costo iniziale di attivazione è di 9.90 euro, mentre la commissione di ricarica è di un euro. Bonus Intesa Sanpaolo prevede inoltre per i suoi clienti un programma di sconti presso oltre diecimila punti vendita convenzionati.

Non resta che scegliere, tra le diverse opzioni, quella che fa al nostro caso e iniziare a usufruire dei vantaggi di una carta di credito prepagata.