Un team di ricercatori tedeschi ha recentemente individuato un metodo per combattere le truffe. Si tratta di un nuovo sistema di identificazione che sarà in grado di rendere decisamente più sicure tutte quelle transazioni che vengono fatte con la carta di credito, grazie alle potenzialità del controllo biometrico.

Questo sistema permette all'esercente un controllo delle firme più puntuale e accurato, anche in quei casi nei quali le firme sembrano molto simili. Questa nuova soluzione è stata sviluppata da un gruppo di ricercatori dell'Istituto Fraunhofer di ricerca sull'informatica grafica e consente di verificare l'autenticità delle firme che vengono lasciate al momento del pagamento sulla carta bancaria. Ovviamente il sistema è compatibile con tutti i principali circuiti internazionali (MasterCard, Visa, American Express).

Questo particolare ed innovativo sistema include una sorta di tavoletta digitale sulla quale il consumatore deve apporre la propria firma con apposito pennino. Il software contenuto all'interno dell'oggetto tecnologico sarà in grado di confrontare in modo preciso e puntuale la firma che il titolare della carta di credito ha rilasciato nella banca di appartenenza. Soltanto nel momento in cui la firma risulti conforme e valida, il pagamento viene accettato.

Queste le parole direttore del centro di competenza per l'identificazione e la biometrica al Fraunhofer IGD, Alexander Nouak:"La combinazione di conoscenza, possesso e biometrica è ideale, e garantisce un ulteriore notevole beneficio alla comodità e sicurezza del titolare della carta. Il confronto tra i dati presentati e i dati biometrici registrati nella carta viene effettuato direttamente sul microchip nella carta bancaria, che è protetto secondo standard stabiliti. Risulta quindi impossibile rubare i dati biometrici per farne un uso scorretto mediante un dispositivo esterno".