Scherzi del progresso tecnologico, ma è solo un modo di dire. In realtà è tutto vero, e bisogna ringraziare Wincor Nixford, che per iPhone è il primo fornitore di sportelli Bancomat a integrare il servizio Apple, mentre per coloro che dispongono di uno smartphone Android, è bastato integrare la nuova funzione nella preesistente applicazione Wincor Nixford.

Dunque per prelevare agli sportelli Bancomat, non è più indispensabile la carta di credito o la tessera Bancomat, ora basta avere gli smartphone con sistema Android e iOS. In effetti, Wincor Nixford per rendere possibile questa funzione innovativa, ha potenziato l'applicazione PC/E Cash, appunto per il sistema di casa Apple e di Android. Grazie a questo aggiornamento, sarà possibile agli utenti, prelevare velocemente e in modo del tutto sicuro i contanti agli sportelli Bancomat.

Attualmente la nuova funzione è già in uso, una specie di fase sperimentale che è attiva presso alcuni istituti bancari sparsi nel mondo. Ma come si abilita il proprio smartphone? Bene, il cliente della banca predispone questo nuovo metodo di prelevamento sul proprio smartphone, ricevendo conferma tramite un codice QR che renderà possibile la transazione. Grazie all'applicazione Wincor Nixdorf, gli utenti Android e iOS, si sarà dotati di una specie di navigatore che servirà ad individuare lo sportello Bancomat più vicino, abilitato ai prelievi tramite smartphone, una volta arrivati allo sportello, si seleziona la funzione Mobile Cash, e il gioco è fatto.

Per aumentare il livello di sicurezza, oltre al codice QR memorizzato in Apple Passbook o nell'applicazione PC/E Cash, che basterebbe a sostituire una qualsiasi tessera Bancomat, è possibile aggiungere anche un PIN. Nemmeno la procedura da parte della banca è articolata per abilitare i propri sportelli Bancomat a questa soluzione di erogazione contanti tramite smartphone Android e iOS.