Il pagamento con carte di credito e bancomat passerà presto di moda, la nuova moneta elettronica sarà lo smartphone. Con questa prospettiva del futuro sono stati inaugurati a Varese i primi cinquanta dispositivi abilitati al pagamento contact less.

L'iniziativa fa parte del progetto Enjoy Mobile Payments lanciato dalla Banca Popolare di Bergamo (gruppo Ubi Banca) ed è stato presentato ieri nella città lombarda in presenza di Victor Massiah, amministratore delegato del gruppo bancario, e Giuseppe Masnaga, direttore generale della Banca Popolare di Bergamo. Con il nuovo sistema, sarà possibile effettuare pagamenti non usando più i tradizionali supporti di moneta elettronica (carte di credito, bancomat, postepay), ma sarà sufficiente avvicinare il proprio smartphone ai Pos per trasmettere le proprie informazioni e far partire il pagamento. Una novità che, una volta diffusa in tutta Italia, porterà cambiamenti significativi nelle abitudini di pagamento degli italiani.

"Il progetto - si legge in una nota di Ubi Banca - vuole contribuire ad accelerare ulteriormente il passaggio auspicato dalla moneta tradizionale a quella elettronica o virtuale grazie anche alle previsioni di diffusione degli smartphone: 32 milioni stimati sul mercato italiano per il 2013, che cresceranno a 50 milioni di pezzi nel 2015''.

Il progetto Enjoy Mobile Payments parte da Varese, ma ha l'obiettivo di raggiungere nel corso dell'anno molte altre città italiane.