Sembra proprio, e di fatto è così, che ormai esistano due mondi che viaggiano a velocità completamente diverse: Cina e Occidente. La Repubblica asiatica, infatti, ha annunciato il taglio delle commissioni sui pagamenti mediante carte di credito.

Tale taglio sulle commissioni per i pagamenti con carte di credito partirà il prossimo 25 febbraio nel tentativo di incrementare i consumi domestici.

A renderlo noto è stata la Commissione per lo sviluppo e la riforma cinese, che ha anche sottolineato come l'esecutivo cinese definirà i tassi sulle commissioni a carico delle banche che emettono le carte di credito oltre a comunicare le linee guida per il compenso raccolto dalle banche.