La prima carta di credito nacque nel 1950 negli Stati Uniti d'America, da allora ha avuto un crescente successo come moderno mezzo di pagamento che sostituisce la moneta contante.

Nel tempo ha acquisito altre funzioni: prelevare contanti allo sportello (generalmente si paga una commissione), ricevere pagamenti tramite il codice IBAN; effettuare ricariche del telefonino e altro.

La carta di credito è costituita da un piccolo rettangolo di plastica con una banda magnetica e microchip. Sulla carta sono riportati i dati del titolare e dell'ente emittente, il numero della carta e la sua scadenza, nonché la firma del titolare.

Il sistema di funzionamento delle carte di credito comprende tre soggetti:

  • l'ente emittente che può essere una banca, l'a posta, o un ente finanziario;
  • l'ente esercente che accetta i pagamenti telematici in luogo del contante;
  • il circuito di pagamento che veicola le richieste e le autorizzazioni alla spesa. I principali circuiti mondiali sono Visa, MasterCard, Diners, American Express, JCB, China Union Pav.

La carta di credito è, quindi, uno strumento che consente di regolare il pagamento successivamente all'acquisto, addebitando la spesa al conto collegato entro un tempo predeterminato.

Tra le diverse tipologie di carta, si è affermata dal 2002 la carta di credito prepagata che permette una serie di operazioni sulla base di una somma precedentemente versata. Pertanto queste non hanno bisogno di essere collegate a un conto corrente, né di alcuna garanzia in merito alla situazione del titolare.

Le carte prepagate risolvono i problemi dei figli ai quali non si vuole affidare una carta di credito ordinaria con possibilità di addebito sul conto corrente senza alcun controllo e limite.

E' utile anche alle persone anziane che possono evitare l'apertura di un conto corrente e ridurre i rischi di furto.

Caratteristiche della carta prepagata:

  • si ottiene senza formalità e in modo immediato;
  • evita il pagamento d'interessi e le spese di gestione del conto corrente;
  • è concessa anche ai giovani ai quali, di norma, viene negata la carta di credito tradizionale per la mancanza di garanzie;
  • può essere utilizzata in Italia e all'estero;
  • si possono prelevare contanti e ricevere pagamenti;
  • si possono effettuare acquisti online; ricaricare il cellulare; pagare i rifornimenti di carburante, anche senza commissione;
  • si ricevere gratuitamente SMS di notifica per il controllo delle operazioni effettuate.

Per la sicurezza si raccomanda sempre di:

  • conserva il PIN separatamente dalla carta e non comunicarlo ad altri;
  • non perdere mai di vista la carta durante i pagamenti;
  • controlla l'importo prima di firmare la ricevuta di pagamento.

Bisogna fare attenzione ai costi di esercizio, perché può essere previsto un costo per l'attivazione della carta e per ogni ricarica.