Da molti anni sono in evoluzione progetti sperimentali per eliminare le carte di credito convenzionali e istituire nuove forme di intermediazione al pagamento, che ci permetteranno, tramite un chip di pagare con lo sguardo, essere continuamente aggiornati sullo stato del nostro conto ed eliminare la circolazione del denaro contante.

La burocrazia bancaria, i costi di intermediazione e l'evasione fiscale spariranno. Estratti conto cartacei, carte magnetiche e sportelli bancari non avranno più ragione di esistere. Potremo controllare il nostro conto in tempo reale sul nostro tablet e compiere operazioni illimitate, l'accredito dello stipendio ci arrivera` come notifica sonora (molto gradita) all'interno del nostro cervello.

L'insicurezza delle carte di credito sarà debellata, nessuno potrà accedere al nostro conto, non potremo perdere la carta magnetica, non si potrà smagnetizzare e nessuno ce la potra` rubare.

In qualsiasi momento potremo sapere se abbiamo oltrepassato il limite del fido, lo stato dei nostri conti, la percentuale di spesa per il vestiario, per il cibo, per i consumi, per il tempo libero.

Pagheremo alla cassa del supermercato, al casello dell'autostrada e le bollette mensili tramite lo sguardo, le file infinite e le dimenticanze delle spese di amministrazione saranno un brutto ricordo.

Ogni anno, come sostiene Alessandro Zollo responsabile settore sistemi e servizi di pagamento di Abi, il costo del mantenimento della moneta cartacea e metallica e` di 10 miliardi di euro l'anno. L'evasione fiscale in Italia raggiunge il 30% del Pil, le risorse recuperate potrebbero essere impiegate per diminuire le tasse e rafforzare il welfare state, la criminalita` organizzata troverebbe molte difficolta` con la sparizione del contante.

Questa innovazione potrebbe segnare una svolta epocale, al momento non sappiamo quando vedra` la luce il progetto in questione, ma la sua attuazione nella sola Unione Europea rappresenterebbe una valida exit strategy dalla crisi, in quanto il recupero delle somme provenienti dall'evasione fiscale, l'unione bancaria conseguente alla fine della circolazione del contante unite alla maggiore coesione in un sistema piu` pulito e trasparente potrebbero portare dei benefici elevatissimi per la popolazione. Rimarrà un sogno?