Come rivela l'agenzia Ansa, il governo birmano ha dato il via libera all'uso di carte di credito internazionali nel Paese: Visa, Mastercard, China Unionpay e Japan Credit Bureau hanno ricevuto l'autorizzazione ad operare nel paese anche se non e' stato stabilito ancora nessun calendario.

Il ministero delle Telecomunicazioni e il gruppo Myanmar Information Technology si occuperanno degli aspetti tecnici come l'installazione di bancomat presso la banche locali, negli hotel e nei ristoranti.

Una notizia davvero importante, che rappresenta una vera e propria svolta per il sistema economico birmano. Da questione come questa si evince la maniera in cui il sistema finanziario globale si sta ancora muovendo e come, tutto il mondo stia piuttosto velocemente cominciando a vivere in scia alla filosofia e all'economia di origine occidentale e, in particolare, anglosassone.