La scoperta è partita da un cittadino che ha notato col passare del tempo che sul suo estratto conto risultava una spesa di 100 euro che non aveva fatto. La conseguente denuncia ha portato in luce una truffa messa in atto con carte di credito clonate.

In sostanza, come riporta il quotidiano La Nazione, i carabinieri hanno scoperto un conto corrente aperto su un sito di scommesse online, con ben 5mila euro confluiti in 20 giorni, di accrediti effettuati con più di quaranta carte di credito clonate.

Le forze dell'ordine stanno valutando le posizioni di due uomini residenti nel napoletano e sospettati di esserei fautori del crimine. Inoltre, il conto di gioco online sembra essere statao aperto utilizzando l'identità di una persona risultata estranea ai fatti.

Ancora una volta, quindi, un caso di carte di credito clonate e usate sul web. La raccomandazione che si può dare ai consumatori, in generale, è quindi quella di controllare con frequenza il proprio estratto conto e non lasciare che passino dei mesi. In questo modo ci si accorgerà tempestivamente di eventuali operazioni anomale.