Arrivano i primi rimborsi per i passeggeri rimasti a terra dopo la cancellazione dei voli Windjet. Dopo mesi di attesa, finalmente alcuni di loro saranno rimborsati. Per ora i fortunati sono i viaggiatori che hanno acquistato il biglietto con carta di credito: per questi basterà chiedere alle banche di non versare a Windjet il denaro ricevuto dagli acquirenti, ma di restituirlo ai propri clienti.

Soddisfatte le Associazioni dei Consumatori che finalmente raccolgono i frutti del loro intervento. "Un primo segnale di giustizia per le vittime di questo assurdo crack, dopo mesi di assoluto abbandono da parte di WindJet e delle Istituzioni" , ha commentato il Codacons che con il suo intervento ha permesso ad un passeggero di recuperare i 224 euro spesi per acquistare un biglietto mai utilizzato.

Intanto per agevolare gli sfortunati passeggeri, Confconsumatori ha fornito tutte le indicazioni necessarie per avviare la procedura di rimborso. A tale scopo è possibile rivolgersi al servizio clienti: sarà la stessa società emittente della carta di credito ad indicare le modalità, inviando poi via e-mail un modulo che il passeggero dovrà compilare, firmare e restituire tramite fax al numero indicato dall'istituto. Non solo, il Codacons ha deciso di prorogare al 20 ottobre il termine ultimo per richiedere il risarcimento da parte degli oltre 5 mila passeggeri rimasti a piedi dopo l'annullamento dei voli.

Confonsumatori ha ribadito ancora una volta che la tutela dei diritti dei passeggeri resta prioritaria, anche per il futuro della compagnia, che aveva annunciato la ripresa dei voli già dal prossimo dicembre. Per questo, precisa l'Associazione, non verrà presa in considerazione nessuna ipotesi di salvataggio della società che non abbia come priorità il diritto al rimborso e al risarcimento dei passeggeri. "Per questi motivi continueremo a batterci in tutte le sedi affinché tali diritti abbiano pieno riconoscimento" hanno dichiarato l'avv. Carmelo Calì, responsabile Trasporti e Turismo e Mara Colla, Presidente di Confconsumatori.