Esistono diversi tipi di carte di pagamento, ma per scegliere quella più adatta alle proprie abitudini di spesa, è necessario capire quali sono le proprie esigenze e in particolare quanto si è soliti o si è intenzionati a spendere con la propria carta di credito. Vi proponiamo, dunque, un elenco dei principali prodotti presenti sul mercato.

La carta a saldo

Chi usa spesso il denaro elettronico e percepisce una fonte di reddito costante, può orientarsi sulla carta a saldo, uno strumento che le banche generalmente offrono gratuitamente ai clienti che aprono un conto corrente. Le spese effettuate verranno addebitate il mese successivo, nel giorno stabilito in sede contrattuale. Chi, invece, preferisce disporre di un credito prestabilito e ama fare acquisti online può scegliere le carte prepagate che, al contrario delle precedenti, non sono collegate ad un conto corrente e possono essere ricaricate a seconda dell'esigenza del momento. Questo tipo di carta è ideale anche per chi ama viaggiare: in caso di furto o smarrimento, il danno sarà certamente minore.

Il bancomat

Per pagare o prelevare contanti presso gli sportelli automatici si può scegliere il bancomat o la carta di debito. Questo strumento è collegato ad un conto corrente, esattamente come una carta di credito, ma in questo caso i soldi vengono scalati nel momento stesso in cui si effettua la spesa.

La carta revolving

Chi, invece, necessita di piccole somme di denaro può richiedere una carta revolving che offre un vero e proprio prestito, con cui è possibile effettuare spese che superano la reale disponibilità del proprio conto corrente. Non bisogna dimenticare, però, che i costi connessi a queste carte sono superiori rispetto agli altri strumenti di pagamento, perché prevedono interessi elevati sulle somme concesse a credito. Il consiglio, dunque, è di servirsi di questo tipo di prodotti soltanto per piccole spese, altrimenti è preferibile richiedere un finanziamento alla banca.

La carta-conto

Per gestire in modo semplice ed economico i propri risparmi esiste, infine, la carta-conto che, come suggerisce il nome stesso, ha una duplice identità e racchiude i vantaggi di entrambi i prodotti. La carta-conto ha, infatti, le stesse funzionalità di un conto corrente tradizionale: grazie al codice IBAN di cui è dotata permette di effettuare e ricevere bonifici, accreditare lo stipendio o la pensione, domiciliare le bollette e le utenze e molto altro ancora. Al tempo stesso, come una qualsiasi carta prepagata, la carta-conto ha costi contenuti, è facile da gestire e permette di effettuare pagamenti e prelievi in Italia e all'estero con la massima libertà.