Chi avrebbe mai detto che una carta MasterCard potrebbe essere utile contro la fame nel mondo? Invece lo sarà, grazie alla collaborazione tra il gigante delle carte di credito e il World Food Programme.

Pilastro della partnership è l'innovazione digitale. Le competenze di MasterCard nei pagamenti elettronici sono infatti messe al servizio della causa. "Sfruttando le conoscenze tecniche e la presenza globale di MasterCard, il WFP potrà sviluppare ulteriormente sia il programma di voucher elettronici, sia il meccanismo di donazione online che coinvolge privati e aziende impegnati nella lotta contro la fame nel mondo", ha dichiarato Nancy Roman del WFP.

I voucher in questione sono dei buoni che il WFP distribuisce in Paesi poveri ma con mercati stabili. Le popolazioni locali possono scambiarli presso negozi convenzionati, comprando derrate alimentari. L'introduzione dei pagamenti elettronici permetterebbe di tracciare con più sicurezza queste operazioni e di stilare statistiche accurate sul successo del sistema.

Accanto al progetto "Digital Food", MasterCard si occupa anche dell'iniziativa "Integrated giving", che consentirà alle imprese di inserire i canali per le donazioni nei loro prodotti. Saranno disponibili, ad esempio, donazioni dirette alla cassa, oppure applicazioni smartphone. L'istituto è anche in prima linea per le più tradizionali raccolte fondi a favore del WFP.