Nasce MyBank, il nuovo strumento di pagamento online, voluto dalle principali banche italiane per favorire l'e-commerce. Con MyBank, infatti, è possibile pagare tramite bonifico, sfruttando la piattaforma di online banking del consumatore, evitando, così, di inviare i propri dati online.

MyBank raccoglie l'adesione delle principali banche italiane, come Intesa Sanpaolo, Unicredit, Mps, Iccrea, l'Istituto centrale delle banche popolari italiane, Banca Sella e merchant come Banzai, Olio Carli, Ibs e il Gruppo 24 Ore. MyBank è dedicato a tutti coloro che non dispongono di una carta di credito. Per pagare basta, infatti, entrare nell'homepage della propria banca e accedere alla piattaforma di online banking, da cui è possibile inoltrare il bonifico al commerciante. Lanciato in questi giorni, il sistema di pagamento sarà disponibile ai consumatori dall'inizio del prossimo anno, inizialmente sui pc e successivamente come app sugli ecosistemi di smartphone e nei terminali Pos dei negozi.

Il nuovo strumento di pagamento elettronico tenta di ridurre la paura, ancora troppo forte tra i consumatori italiani, di essere vittime di frodi e furti d'identità. Si tratta, tuttavia, di diffidenze che non hanno arrestato lo sviluppo dell'e-commerce che anzi ha registrato una crescita sorprendente, raggiungendo lo scorso anno più di 10 milioni di acquirenti online e un giro d'affari di 8 miliardi di euro. Una crescita del 19% in più rispetto al 2010, che trova spiegazione anche nella maggiore sicurezza garantita ai consumatori. L'e-commerce, infatti, sta diventando sempre più sicuro sia dal punto di vista tecnologico, che normativo, grazie alle numerosi leggi che disciplinano le attività di compravendita.

Si moltiplicano gli strumenti per pagare online e vengono perfezionati quelli già esistenti. Ad esempio l'introduzione della tecnologia anti-frode "3D Secure" ha accresciuto la sicurezza delle tradizionali carte di credito, dotate ora di una seconda password da inserire al momento del saldo per confermare l'ordine di pagamento. Tuttavia le preferite dagli italiani restano le carte prepagate, più sicure contro le clonazioni e i furti d'identità.