La sicurezza dei pagamenti NFC (Near Field Communication), che si stanno affacciando in questo periodo sul mercato, sembra essere offuscata da qualche problema. A lanciare l'allarme è stato il network inglese Channel 4 che ha scoperto come le carte di credito dotate di chip NFC del famoso istituto bancario Barclays, siano a rischio, poiché risulta molto facile sottrarre i loto dati.

Channel 4, in collaborazione con ViaForensics, ha infatti mostrato come le comunicazioni wireless del chip non abbiano un sistema di codifica adeguato, nonostante Barclays e il suo partner Visa rispettino tutti gli standard di sicurezza previsti per questo tipo di pagamento. Channel 4 e ViaForensics hanno messo in luce il fatto che tramite un comune smartphone di nuova generazione come il Galaxy Nexus dotato del NFC, e un'applicazione sviluppata per questo scopo è possibile, con facilità, procedere allo sniffing (intercettazione) dei dati. Nome, cognome, codice e data di scadenza potrebbero essere facilmente preda di cyber truffatori che non hanno più bisogno dei classici "scippi" di portafoglio per derubare i consumatori.

Questa inchiesta sta facendo preoccupare 13 milioni di clienti Barclays che possiedono la carta con il chip, anche se Barclays e Visa hanno rispettato tutte le norme di sicurezza vigenti. La vicenda ha bisogno di essere chiarita, perché la sicurezza dei pagamenti Nfc deve essere garantita l 100% affinché questa nuova modalità di pagamento possa creare fiducia nei consumatori.