Il Belpaese non vuole farsene una ragione: le carte di credito non hanno la meglio sul denaro contante. Nonostante questo atteggiamento, nel 2010 è stato registrato un incremento dei volumi transati - a livello di numero e valore delle operazioni - che testimonierebbe un utilizzo crescente di questo mezzo da parte dei possessori "attivi" di carta di credito.

I risultati, però, hanno evidenziato un segno negativo (-3,3%) relativo al numero di carte di credito in circolazione nello Stivale (indice di un processo di razionalizzazione del parco carte di credito), ritornate sui valori del 2008 (33, 86 milioni); un trend confermato anche dalla contrazione delle carte di credito attive (-6,7% rispetto al 2009).

In netta contrapposizione ci sono le carte di debito: il numero di quelle attualmente in circolazione, dopo una brusca frenata nel 2009, è tornato a salire, registrando un +9,2%. I dati, emersi nella nona edizione dell'Osservatorio sulle carte di credito realizzato da Assofin, CRIF Decision Solutions e GfK Eurisko, presentato a Milano, hanno evidenziato ulteriori trend.

Nel mondo carte di credito, le transazioni effettuate nel 2010 hanno sfiorato i 590 milioni, numero che si è tradotto in un incremento del +5,1% rispetto all'anno precedente; mentre il valore totale delle transazioni è salito del +3,7%, per un totale di circa 57 miliardi di euro. Il valore medio di ogni singola transazione effettuata con carta di credito si è attestato intorno ai 97 euro, contro i 98 del 2009; una conferma del trend che vede crescere le operazioni di importo più contenuto, nell'ottica di un uso della carta di credito sempre più mirato agli acquisti quotidiani.

Continua la diffusione delle carte di credito prepagate, anche se con ritmi meno sostenuti rispetto agli anni passati (+16,3% nel 2010 contro il +29,5% del 2009); aumentano anche i volumi transati (+31,4% per numero di operazioni, +41,6% per il valore transato). Sebbene gli italiani amino il denaro, la diffusione delle carte di credito procede la sua marcia.

Per avere una panoramica delle offerte più vantaggiose, l'utente può utilizzare SuperMoney, il portale che offre un servizio di confronto carte di credito tradizionali e carte di credito prepagate.