La tecnologia fa parte della quotidianità, e talvolta, oltre agli aspetti più ludici, aiuta a semplificare alcuni pagamenti ,come ad esempio quelli con carta di credito. Le transazioni effettuate on line con carte di credito sono in crescita, e vanno di pari passo con il successo dell'E- commerce. Questo trend, però, ha incrementato il phishing, ovvero l'appropriazione, da parte di terzi, di dati personali e informazioni riservate attraverso comunicazioni elettroniche, e mail e contatti telefonici finalizzati al furto dell'identità personale e delle carte di credito.

Questo fenomeno legato alla carta di credito, purtroppo, è in netto aumento, e spesso, anche gli utenti poco esperti o molto sbadati, che adottano comportamenti web "rischiosi", favoriscono queste attività illegali. Eduardo Severin, ventottenne di origine brasiliana noto al mondo come il co-fondatore di Facebook, insieme all'amico Mark Zuckerberg, ha in mente di rivoluzionare e facilitare i pagamenti con carta di credito. Grazie a Jumio, azienda in fase di start-up progettata da Daniel Mattes e finanziata con 6 milioni e mezzo di dollari, le transazioni con carte di credito avverranno in semplici e sicuri click.

Il servizio riproduce sui pc portatili il sistema di pagamento POS presente negli esercizi commerciali; un procedimento reso possibile da Netswipe, strumento che legge i dati della carta di credito attraverso la webcam provvedendo al riconoscimento dell'autenticità della stessa. La fase d'inserimento del codice di sicurezza avviene tramite un tastierino numerico su cui cliccare con il mouse, evitando la digitazione dei numeri sulla pulsantiera. Resta ancora qualche dubbio in merito all'effettiva sicurezza, ma questo sistema di pagamento on line con carta di credito potrebbe rivelarsi più sicuro e affidabile rispetto a quello attuale.

'La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo la citazione della fonte e l'attivazione di un link di riferimento'.