Dal Rapporto UniCredit pubblicato pochi giorni fa e dedicata all'analisi del mercato del credito alle famiglie in Italia, emerge che la carta con un rimborso flessibile nel tempo si è diffusa maggiormente tra i clienti più dinamici e qualificati: i giovani under 35 anni con un livello di istruzione elevato rappresentano infatti il 39% di chi ha richiesto una carta di credito nel 2009, e il 72% è laureato o diplomato.

La carta con rimborso flessibile o revolving è una riserva di denaro da spendere per acquisti oppure da prelevare, che è possibile restituire nel tempo, attraverso singole rate di piccolo importo, secondo modalità ed tempi concordati con il proprio istituto di credito.

Dai dati elaborati risulta che la carta revolving viene utilizzata in media una volta al mese per un importo complessivo annuo di circa 1.350 euro e per acquisti occasionali nell'80% dei casi; un utilizzo più scarso rispetto a quello del bancomat usato 3,1 volte al mese e delle 3,3 volte al mese in cui si sfrutta la carta di credito a saldo.

Per sapere quale carta di credito può far risparmiare basta verificare i prezzi sull'apposita sezione di Supermoney, per confrontare le offerte proposte delle migliori banche sia online che tradizionali.

'La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e l'attivazione di un link di riferimento'.