Nell'ultimo trimestre 2009 i volumi di spesa con carte di credito internazionali hanno evidenziato una fortunata ripresa sia nel mercato europeo che in quello extra continentale, evidenziando consumi che arrivano anche a livelli pre-crisi nei settori dei viaggi.

Del totale dei volumi generati da carte di pagamento Visa in Europa, il 70% è da attribuire a carte di debito. Nel 2009 il settore di spicco delle carte di credito è il commercio elettronico con una crescita significativa del 37,4% e con rialzi che vanno a toccare i 127,5 milioni di transazioni online nel periodo particolari dell'anno. Nel 2009 le carte di credito Visa Europe hanno registrato un incremento dei volumi del 6,3% con una crescita delle transazioni del 10%.

Nel corso del 2009 in tutta Europa la spesa totale delle carte di pagamento Visa ha registrato un incremento del 3,7% generando un flusso di denaro di 856 miliardi di euro. Il numero delle transazioni di Visa Europe durante l'anno ha raggiunto la soglia di 7,2 miliardi, segnando una crescita del 11,3%. Cresce la diffusione delle carte di credito Visa in Italia attestandosi a quota 25,9 milioni, in aumento del 5,1% rispetto ai dati diffusi nel 2008.

L'esempio di MasterCard che cresce per il primo trimestre del 2010 del 14,1% fa da traino alle carte di credito che circolano in Europa, in deciso e costante aumento. Ma la crisi greca che ha generato il panico nei paesi di Eurolandia ha spinto la Commissione a una più severa politica di concorrenza. Così Visa si è autoimposta un ribasso rispetto ai costi di commissione sui pagamenti prima di un opportuno intervento in merito del governo comunitario.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e l'attivazione di un link di riferimento.