Carte di credito American Express, bloccate dalla Banca d'Italia.

A seguito dell'inchiesta di Trani sono state riscontrate numerose irregolarità soprattutto per quanto riguarda le normative sull'usura, sul contrasto al riciclaggio e in materia di trasparenza. Le emissioni di nuove carte di credito American Express verranno bloccate a partire dal 12 aprile. Coloro che possiedono una carta di credito del gruppo non si devono preoccupare perché potranno continuare ad usufruirne senza problemi.

Nell'indagine, iniziata a settembre del 2009, e durata cinque mesi, la Banca d'Italia ha riscontrato la mancata verifica e conseguente regiastrazione, della clientela da parte della società. Inoltre American Express non provvedeva a comunicare ai propri clienti il limite di disponibilità delle carte di credito in loro possesso, violando le normative sulla trasparenza.

Per quanto riguarda le normative sull'usura, le indagini avrebbero rivelato che i tassi applicati ai clienti in ritardo con i pagamenti, sarebbero stati superiori ai tassi d'interesse consentiti. Il limite dei tassi sulle carte di credito, viene diffuso ogni trimestre dal Ministero dell'Economia e variano a seconda del prodotto e a seconda del tipo di operazioni che si effettuano.

American Express dal canto suo, ha comunicato che provvederà ad effettuare tutti gli aggiornamenti del caso, sui sistemi informativi e ha avviato le procedure per attenersi alle normative vigenti ( fonte: Il Corriere della Sera ). Naturalmente non appena l'aggiornamento sarà completato, la società ricominicerà ad emettere carte di credito regolarmente.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e l'attivazione di un link di riferimento.